Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

La vera svolta potrà arrivare dal centro?

Mentre destra e sinistra continuano a dare vita ai vari remake dei celebri film di Guareschiana memoria, litigando su tutto, gli uni vedendo in ogni soffio di vento il segnale dell’agognato disfacimento dell’attuale maggioranza e gli altri andando avanti per la loro strada, dimenticandosi spesso e volentieri di informare e soprattutto ascoltare, una nutrita maggioranza di cittadini riuniti in comitati, associazioni, movimenti, liste civiche e partiti non distratti da esigenze di facciata, lavorano con umiltà e riempiono il vuoto lasciato da una certa politica caciarona, che in alcuni casi arriva anche a sfotterli per tale impegno.

Questo Blog si avvicina al terzo compleanno e dal Novembre 2008, a cavallo del cambio di amministrazione ho avuto ampie possibilità di osservare da vicino la vita politica cittadina. Da sempre destra e sinistra come cani e gatti hanno passato il tempo ad attribuirsi colpe, ad azzuffarsi e a sollevare polveroni. Alcuni estremi a cui si è giunti, se non fossero piuttosto imbarazzanti, potrebbero anche essere considerati simpaticamente divertenti. Come mi è capitato di leggere in un recente commento effettivamente è poco credibile ad esempio il tentativo di imputare alla giunta attuale qualsiasi magagna locale.

Solo il fatto che è scientificamente impossibile sbagliare sempre e comunque, così come lo è azzeccarle sempre tutte, classifica alcuni costanti tentativi di screditamento a puro e semplice esercizio di gratuita propaganda, figlia della più odiosa e antica forma di fare politica. Parole al posto dei fatti. In questo modo sbagliare qualcosa è piuttosto difficile.

Eppure, fuori da questi due schieramenti un calderone di cittadini singoli o riuniti in diverse modalità, senza troppo rumore, senza polemica, gratuitamente, con umiltà ed entusiasmo lavorano per migliorare la città, il modo di fare politica, si interrogano e a differenza degli schieramenti storici si mettono in discussione e cambiano, costantemente e velocemente migliorandosi ed evolvendosi. Bene o male, nell’insieme tutte queste realtà si concentrano in quello che molti, continuano ad identificare come ‘il centro’, quasi non riuscissero a penetrare o ad essere accolte dai rigidi schemi e dall’ingombranza dei grandi schieramenti esistenti. Alcune di queste ‘entità’ trovano maggior spazio di dialogo a sinistra, altre condividono alcuni obiettivi con la destra ma per la maggior parte cercano di restare quanto più possibile autonomi, non riconoscendosi in nessuno dei vetusti stereotipi a disposizione.

Purtroppo, in molti casi questa zona franca viene vista erroneamente dai due schieramenti come riserva dalla quale pescare simpatie, convergenze, alleanze e quindi voti. In diverse occasioni, come hanno avuto modo di testare alcune liste civiche che hanno sostenuto la recente amministrazione (questo per il periodo che ho avuto modo di osservare), dopo le elezioni e la successiva vittoria sono state elegantemente ‘scaricate’. Come sempre, ‘passata la festa gabbato lo santo’.

Eppure nel cosidetto ‘centro’ oltre ad altri partiti ‘ufficiali’ che necessitano di ritrovare/ricostruire una propria identità e credibilità, con possibilità di proporsi come punto di convergenza delle diverse aspettative, possono emergere movimenti ed entità con la potenzialità di creare un’alternativa valida, credibile e veramente nuova. Alla fine, come hanno recentemente mostrato le elezioni molisane, se questa nuova alternativa dovesse concretizzarsi, volenti o nolenti tanto la destra quanto la sinistra dovranno con essa confrontarsi e dovranno farlo parlando una nuova lingua.

Forse la vecchia politica sarà costretta a cambiare ascoltando finalmente di nuovo la voce libera, non strumentalizzata, che arriva dal basso e dalla quale senza accorgersene se ne sono sempre di più allontanati.

Chissà, forse non tutto è perduto e una nuova primavera è ancora possibile. Sono solo sogni? Forse si …. ma forse no 🙂

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.