Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

La giustizia del gossip

Attenzione-prostituteAnche in assenza dell’ennesimo ‘rilancio’ del blog e per rispondere al grido di solitudine dell’antico censore locale (in effetti lo davo in ritiro spirituale alla ricerca di una nuova identità), riprendo i post di questa settimana commentando la ridicola farsa che si sta consumando nei tribunali italiani da ormai troppo tempo. E non mi riferisco solo alla vicenda dell’ennesimo processo a Berlusconi.

A proposito, prima di continuare tengo a precisare che personalmente gli sgorbi di qualsiasi genere posti a imbrattare muri pubblici, più che a nostrani profeti li attribuirei a dei pirla.

In ogni caso, da tempo sono parecchio disgustato di come sembra funzionare la giustizia in Italia, dove a gran voce da una parte si grida alla magistratura politicizzata e dall’altra alla libertà e imparzialità della stessa. Poi arrivano le elezioni ed ecco che vari magistrati in disarmo e non, si danno improvvisamente alla politica e guarda caso, in maggior parte, se non nella totalità scelgono tutti di schierarsi in un una zona precisa. Senza contare poi che sulla distanza, quelli più resistenti mostrano di non essere poi così integerrimi. Mah. Facciamo che sia un caso, andiamo oltre e scendiamo nel merito.

Siamo il paese dove a un paparazzo come Corona affibbiano 8 anni mentre a un Merlino qualsiasi che direttamente o indirettamente ma reiteratamente, si porta sulla coscienza la responsabilità di 5 anime, vengono comminati solo 5 anni.Come dire il metro di misura utilizzato dalla legge in questo caso è di un anno a vita 🙁

Siamo il paese dove i processi mediamente durano decine di anni, con la possibilità a ogni grado di giudizio di annullare quanto concluso in quello precedente, come nel caso di quello a Sollecito e Knox.Ovviamente nel frattempo teniamo le carceri sovraffollate di gente in attesa di giudizio.

Nel caso di Sollecito & C la magistratura sembra muoversi sulle uova e piuttosto resetta il lavoro fatto precedentemente mostrando totale confusione, pur disponendo di abbondanti prove documentate. Dall’altra parte invece nel caso del processo Ruby la stessa magistratura procede spedita come un treno, sicura e determinata pur in assenza di prove altrettanto concrete, tangibili e documentate e nonostante decine di testimonianze a favore dell’imputato, decidendo che non solo Berlusconi si merita un anno in più ma che tutti i testimoni a favore sono bugiardi.

Personalmente, al di là delle simpatie politiche che attualmente mi vedono estraneo ai due schieramenti principali interessati dalla farsa del processo a Berlusconi, oggettivamente mi sembra che ci sia qualcosa di profondamente sbagliato nel modo in cui funziona la giustizia in Italia.

Se si fosse dimostrata altrettanta sicurezza in altri processi non ci troveremmo in situazioni imbarazzanti come nei casi di Garlasco, dei già menzionati Sollecito/Knox, i processi durerebbero sicuramente meno e le carceri sarebbero sicuramente in condizioni meno critiche.

Detto ciò, non mi stupirei affatto che dopo la dimostrazione della differenza che può fare l’impegno di Berlusconi in campagna elettorale e palesandosi sempre più vicine le prossime elezioni, qualcuno che ha dimostrato di non aver altrettanta capacità rappresentativa punti a vincere eliminando l’avversario 🙂 Diciamo che la sentenza del processo a Berlusconi mi da tanto della partita di calcio dove il difensore che non riesce a fermare l’attaccante lo falcia.

In queste situazioni non mi sento sinceramente di partecipare al tifo da stadio pro o contro Ruby e Berlusconi ma piuttosto consiglierei a chi di dovere di trovare finalmente una soluzione definitiva all’ennesima anomalia tutta italiana.

Sinceramente in un paese che sta andando allegramente a puttane tutto intero, trovo quanto meno patetico continuare a perdere tempo dietro a un puttaniere qualsiasi (che lo sia o meno).

 

 

 

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.