Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Opposizione: questione di stile e di fini

palle-opposizione_big In prossimità del primo consiglio comunale della nuova amministrazione, previsto per il prossimo 23 giugno, la nuova (?) opposizione inizia ad agitarsi, ma con stili e finalità differenti.

I due blog della sinistra locale (Padernoforum e La Scommessa) hanno recentemente posto in evidenza i complessi movimenti interni alla maggioranza per arrivare alla definizione della ‘squadra di governo locale’ per i prossimi cinque anni, evidenziandone le oggettive difficoltà nell’individuazione degli indispensabili equilibri atti a garantirne una solida tenuta per l’intero mandato.

Insomma, se a questo aggiungiamo un recente post del Blog La Scommessa dal titolo ‘Messaggio Mirato’ nel quale, prendendo spunto da un risultato particolarmente eclatante degli attuali Mondiali di Calcio il curatore Giovanni Giuranna ‘tira’ una sonora gufata alla maggioranza riconfermata, mi sembra di assistere a uno sconfortante déjà vu.

Se come per gli ultimi cinque anni si spera infatti di impostare l’opposizione in un costante e sterile attacco alla maggioranza, sperando ad ogni passo che la stessa possa esplodere autonomamente da un momento all’altro, il risultato è già scritto e l’abbiamo recentemente verificato con le ultime elezioni comunali.

In definitiva, se si spera di impostare il movimento di opposizione confidando nei demeriti altrui piuttosto che nei meriti propri, sicuramente si andrà meno lontano dell’attuale maggioranza.

Contemporaneamente il Movimento 5 Stelle, nuova voce per il prossimo quinquennio nella compagine d’opposizione, ha deciso di muoversi in modo differente, individuando il problema attualmente più impellente per il territorio e per i cittadini nell’apertura dei cantieri per la riqualificazione della Rho-Monza e attivando una capillare raccolta firme, per richiedere un’assemblea pubblica per un confronto tra le parti interessate e i cittadini.

Insomma, al momento una parte dell’opposizione, come apparso in alcuni momenti della recente campagna elettorale sembra principalmente ossessionata dalla maggioranza in generale e dalla figura del sindaco in particolare, mentre un’altra parte come giustamente dovrebbe essere, archiviato il risultato del voto prosegue con l’azione sul territorio e con il ricorso agli strumenti legislativi che le consentono di rimarcare efficacemente il proprio ruolo, portando la giunta al confronto e alla fornitura delle dovute risposte ai cittadini.

Prima l’intera opposizione riuscirà a mettersi il cuore in pace e prendere coscienza che con ottima probabilità l’attuale maggioranza governerà per i prossimi cinque anni, meglio potrà svolgere il proprio dovere presentandosi alle prossime elezioni con un curriculum sicuramente migliore di quello con il quale si è presentata alle ultime votazioni.

 

 

 

 

 

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *