Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Mozione dei consiglieri regionali UDC contro i tagli ai comuni lombardi

“Alla faccia del vero federalismo e del principio di sussidiarietà: oggi i comuni lombardi sono ormai presidi democratici svuotati, che combattono a mani nude contro gli effetti della crisi e i tagli operati dalla Finanziaria”.

Ne sono convinti i Consiglieri regionali dell’Udc al Pirellone, Gianmarco Quadrini, Valerio Bettoni ed Enrico Marcora, che oggi hanno depositato una mozione che impegna la Giunta Formigoni a fare pressing sul Governo affinché “venga riavviato al più presto il percorso Parlamentare del Codice delle Autonomie, inspiegabilmente fermo da mesi e vengano azzerati i tagli ai trasferimenti a tutti i Comuni spostando queste riduzioni ad altri settori dello Stato”.

Secondo gli esponenti centristi “la Lombardia è particolarmente colpita da questi provvedimenti, perché gli enti locali sono già in grande difficoltà, soprattutto i comuni montani che costituisco più del 30% del tessuto istituzionale del territorio e oltre il 50% in alcune province”.

Il dispositivo invoca,  inoltre, “un rafforzamento del percorso di gestione associata di funzioni e servizi per i Comuni con meno di tremila abitanti, colpiti oggi dall’estensione del patto di stabilità” e chiede l’istituzione di un “tavolo di lavoro che possa concertare, anche in sede regionale, le riforme attuabili e possibili, studiando in modo concordato con le Associazioni degli Enti Locali, una nuova architettura dello Stato più efficiente ed efficace”.

Di seguito le richieste dell’UDC contenute nella mozione presentata:

3 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.