Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Stasera a Cormano si parlerà dell’ipotetico arrivo dell’Ikea

 

Sul tema l’Ufficio stampa del Comune di Cormano ha emesso il seguente comunicato stampa:

Il punto sull’Ikea a Cormano
Per ora c’è solo una manifestazione di interesse della società svedese.
Imprescindibile il confronto con la città per valutarne l’impatto.
Polemiche inutili e pretestuose dell’opposizione
 

(Continua dopo l’interruzione )

Scoppiato nelle ultime settimane, l’affaire Ikea è diventato argomento di conversazione tra addetti ai lavori e non. Blog, facebook, giornali, manifesti allarmistici e semplici chiacchiere al bar, sembra che a Cormano ultimamente non si parli d’altro. Per fare chiarezza su un argomento che sta suscitando interesse, nonché grandi aspettative, ma anche timori e polemiche desideriamo chiarire lo stato della situazione.

Per ora Ikea ha presentato in Comune una manifestazione di interesse di apertura di un nuovo centro, definendo il territorio di Cormano, una tra le possibili alternative individuate per la realizzazione del quarto negozio Ikea nell’area nord milanese, ideale per collocazione e accessibilità. L’area che sarebbe stata individuata è nel quartiere Ospitaletto in via Del Lavoro, la zona che confina a nord con Le Giraffe, ad est con la Milano Meda e ad ovest con un’area industriale dismessa. Si tratta di una superficie complessiva di circa 130 mq, di cui l’edificio occuperebbe 22.000 mq, per un totale di 37.000 mq di superficie calpestabile su due livelli. Secondo quanto emerge dal documento giunto all’Amministrazione sarebbe previsto anche un parcheggio alberato mentre l’area residua sarebbe utilizzata per la realizzazione di una fascia verde lungo via IV Novembre.

L’edificio, come emerge dalla richiesta della società svedese, sarebbe realizzato utilizzando le più moderne tecnologie dell’architettura biocompatibile e il 70% del fabbisogno energetico sarebbe prodotto in loco mediante pannelli fotovoltaici e l’impianto di geoscambio. Ikea desidererebbe inoltre incrementare il servizio di trasporto pubblico per accedere al negozio. L’occupazione prevista per il punto vendita sarebbe inizialmente di 250 posti di lavoro, oltre a circa altre 100 assunzioni nelle attività di indotto. Si tratta al momento ovviamente solo di una proposta che l’Amministrazione Comunale non può ancora valutare prima di avere un progetto sulla viabilità, sull’impatto del traffico e sulle possibili soluzioni di circolazione.

Imprescindibile poi un confronto con la cittadinanza per giudicare insieme l’impatto sulla città di tale proposta, la sua fattibilità e la possibilità o meno di accogliere tale progetto nel nuovo Piano di Governo del Territorio. Inutili, dunque, allarmismi, polemiche e accuse che paiono pretestuose e assurde in questo momento, dove invece si rende sempre più necessario un confronto costruttivo per analizzare nel dettaglio e in modo condiviso con la cittadinanza, le istituzioni e le forze politiche la proposta dell’Ikea che comporta sia molte opportunità per la città che criticità che vanno approfondite in tutti i diversi aspetti. “A questo punto – dichiara il Sindaco di Cormano Roberto Cornelli – mi sembrano inopportune e infondate le accuse che l’opposizione sta muovendo a questa Amministrazione attraverso manifesti accusatori in cui si dà come già deciso l’arrivo dell’Ikea.

Si tratta per ora solo di una manifestazione di interesse per il nostro territorio comunicataci dall’azienda svedese. E’ ovvio che prima di ogni cosa non solo la proposta sarà valutata nel dettaglio, sviscerandone le criticità e le opportunità, ma sarà indispensabile un confronto aperto con la cittadinanza e le realtà del territorio che saranno interpellate quando esisterà un progetto concreto e fattibile.”

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.