Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Standard & Poor’s nel mirino della GF

Ma guarda un po’. Era ora che qualcuno decidesse di andare a fondo su queste società di rating, che effettuano ricerche finanziarie e analisi su titoli azionari e obbligazioni. Per giunta, nel caso della Standard & Poors la posizione della società e quanto meno dubbia e sicuramente lontana da un’obiettività indispensabile, visto che anche se non  quotata in borsa è posseduta dal gruppo McGraw-Hill (di cui azionista di maggioranza è Capital World Investment), che è presente invece sul listino dello Stock Exchange di New York. E poi qui in Italia continuamo a farci paranoie sui vari conflitti d’interesse quando una società in grado di destabilizzare gli equilibri mondiali ne rappresenta un caso eclatante? Insisto, c’è qulcosa di profondamente malato in tutto il meccanismo. Comunque, di seguito la notizia (fonte TGCom 24).

Operazione degli uomini della guardia di finanza nella sede milanese nell’agenzia di rating Standard & Poor’s.

In particolar modo,  Standard e Poor’s e Moody’s sono accusate di aver manipolato il mercato con ”giudizi falsi, infondati o comunque imprudenti” sul sistema economico-finanziario e bancario italiano. Nell’inchiesta – secondo quanto è finora noto – vi sono sei indagati: tre analisti ”con funzioni apicali” di S&P, uno di Moody’s e i responsabili legali per l’Italia delle due agenzie.
 I tre analisti di S&P sono accusati, oltre che di ”manipolazione del mercato”, anche di ”abuso di informazioni privilegiate” per aver ”elaborato e diffuso”, nei mesi di ”maggio, giugno e luglio 2011 – anche a mercati aperti – notizie non corrette (dunque false anche in parte), comunque esagerate e tendenziose sulla tenuta del sistema economico-finanziario e bancario italiano”.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.