Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Moneta nel panino della mensa scolastica

buoni_mensa_fumetto.jpgUna moneta da due centesimi è stata recentemente individuata in uno dei panini serviti regolarmente dal servizio di refezione scolastica nella mensa dell’Istituto Comprensivo De Marchi.

La moneta in questione sembra fosse incorporata in una delle pagnotte servite ai bambini nell’ambito del servizio di refezione scolastica e fotografata dai testimoni dell’accaduto. Ovviamente il fatto è stato immediatamente denunciato dal dirigente scolastico al competente ufficio Comunale che provvederà sicuramente a individuarne con il fornitore la fonte.

Di per sé l’incidente potrebbe anche essere concepibile, se non fosse comunque intrinseca la gravità delle possibili ripercussioni che spaziano da un possibile danno alla dentatura nel caso degli alunni più grandi a ben più gravi rischi per la salute nel caso dei bambini più piccoli.

In occasione di un recente questionario sul gradimento del servizio di refezione scolastica almeno un terzo degli intervistati aveva espresso un giudizio negativo, in molti casi puntando proprio sulla mancanza di igiene legata alla presenza di ‘corpi estranei’ nei pasti serviti.

Insomma, un terzo degli utenti che esprime un parere non positivo rappresenta sicuramente una percentuale importante che deve essere ascoltata e alla quale devono essere fornite risposte convincenti. L’ultimo episodio non fa che confermare quindi la necessità di intervenire con decisione in un settore cruciale per la salute e il benessere dei nostri figli.

Volendo sdrammatizzare ci si potrebbe affidare alla battuta che ammettendo l’eccessivo ammontare dell’attuale retta di refezione scolastica, ci si voglia redimere restituendo a piccole dosi la differenza 😉 Purtroppo resta l’amara constatazione che la mensa rappresenta un altro dei numerosi settori d’intervento  didattico sui quali è quanto mai necessario agire con tempestività, determinazione e competenza.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *