Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Migliorare Paderno Dugnano: uno, nessuno e centomila

 

 

Domani mattina i nostri ragazzi torneranno a scuola. Quelli che frequentano la primaria De Marchi, ma soprattutto i loro genitori, dovrebbero accorgersi di un’evidente miglioria lungo il percorso di via IV Novembre, sul marciapiedi  che costeggia il giardino scolastico.

Cosa è accaduto? Sono sparite le numerose buche causate dai sampietrini scalzati dalla loro sede e normalmente disseminati sul percorso. Come è potuto accadere soprattutto in un periodo costellato da numerose festività? E’ accaduto semplicemente perche dopo che ‘Nessuno‘ di quelli che in tutti questi mesi ha fatto lo slalom tra buche e sampietrini lamentandosi e sacramentando, si è deciso a segnalare il disagio in Comune seguendo i protocolli predisposti, alla fine ‘Uno‘ di questi passanti quotidiani, si è deciso a usare l’App Comunale MyPaderno per evidenziare il problema.

Già più volte ho denunciato da questo blog che quando qualcosa non funziona,  da parte di numerosi concittadini l’azione più logica da intraprendere sembra essere quella di affidare il proprio sdegno e le proprie lamentele ai vari social e/o blog, pensando che l’eventuale clamore suscitato giunga alle ‘orecchie giuste’ oppure che il personale comunale passi il tempo a vagliare i social per intercettare le eventuali lamentele. Lo stesso è accaduto per i sampietrini, dove in un noto gruppo facebook dedicato alla nostra città, si è scatenata la discussione e lo sdegno proprio per la situazione dei sampietrini lungo il percorso che porta alle scuole De Marchi.

Quanti di quelli che normalmente trovano tempo e energie per scrivere sui social o diffondere proclami, ne ha trovate per recarsi negli appositi uffici comunali o ha utilizzato i canali predisposti per denunciare disservizi o situazioni di rischio? Molti di quelli che ho sentito si fermano al: “tanto è inutile perchè non intervengono“.  Altri  hanno dichiarato che: “non è compito mio e la situazione è evidente ma viene volutamente  ignorata”. Altri, forse un pochino più politicizzati, lasciano trasparire il ‘fastidio’ di doversi adattare a utilizzare gli strumenti messi a disposizione dal Comune, sentendosi manovrati o vedendolo come una sottintesa arrendevole dichiarazione che forse questa volta hanno avuto l’idea giusta (???).

Dell’App comunale MyPaderno non ne ho mai sentito parlare molto nei social e i pochi blog che hanno affrontato l’argomento si sono limitati ad evidenziarne la scarsa diffusione o a cercarne a forza il difetto.

Provarla e promuoverla no? Personalmente ho avuto occasione di utilizzarla più volte, riscontrando sempre un conseguente intervento risolutivo. Le alternative non possono essere molte: o sono l’unico a utilizzarla, o sono il cittadino preferito dal Comune oppure l’App. funziona.  Considerato comunque il numero di download e i miei trascorsi politici, tenderei a escluderei le prime due ipotesi,  optando per un corretto funzionamento dell’applicazione. Le foto riportate mostrano come una semplice segnalazione con l’App. ha risolto il problema della buca nei giardini di Piazza Falcone e Borsellino e quella dei sampietrini in via IV novembre. Personalmente mi sono sentito coinvolto e gratificato dal veder comparire i cavalletti e risolversi il problema.

Ho fatto qualcosa di concreto per migliorare la mia città. E se invece di essere solo ‘Uno‘ a usare MyPaderno per migliorare la città fossero ‘centomila’?

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.