Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Trasporto centri estivi … al lupo al lupo

attacco_21.jpg

Ripasso sull’argomento in anticipo rispetto a quanto mi ero ripromesso di fare, avendo dato appuntamento sulla questione al prossimo lunedì, quando verrà concretamente messa in atto la nuova soluzione per il trasporto dei bambini ai centri estivi. Ho invece deciso di anticipare un veloce intervento in quanto questa mattina, con un sms un genitore [Aggiornamento 17.42 – che conosco e di cui non ho alcun motivo di dubitare, per la veridicità della situazione illustrata]  il cui figlio usufruisce del servizio attivo sull’altro percorso rispetto a quello che ho modo di monitorare quotidianamente, ha descritto una soluzione abbastanza difficile per l’unico autobus che oggi ha garantito il servizio di trasporto dei bambini ai centri estivi.

Ora non avendo seguito personalmente la situazione della tratta in questione, a differenza di chi per professione di fede appena sente parlare positivamente della giunta Alparone vede rosso, non posso e non mi sento di anticipare giudizi sulla situazione segnalata che non conosco e per la quale non ho avuto ancora modo di acquisire dati oggettivi. Elaborare quindi considerazioni solo sulla base di un sms o per ‘professione di fede’ lascia il tempo che trova e, lo delego volentieri ad altri ben più esperti in tale pratica.

Per quanto mi riguarda,  —>>>

—>>> essendo stato personalmente uno dei primi genitori che hanno segnalato la situazione presso le cariche istituzionali del nostro comune e agli uffici preposti, non posso che valutare positivamente (come oggettivamente e coerentemente ho riportato qui) le risposte che ho ricevuto, la tempestività con la quale gli uffici interrogati hanno cercato di attivarsi per trovare una soluzione, la disponibilità mostrata dall’assessore Tonello che personalmente ha verificato le situazioni denunciate e l’ascolto che è stato dato ai cittadini e alle soluzioni che hanno avanzato. Coerentemente, civilmente e ragionevolmente quindi, così come sono sempre pronto a evidenziare eventuali mancanze fregandomene bellamente della parte politica dalla quale provengono (capisco sia difficile da capire per chi questa possibilità se l’è volontariamente negata), sono altresì altrettanto pronto a dare eguale risalto alle azioni positive (sbattendomene altrettanto bellamente del colore che hanno).

Come dichiarato nel post precedente, per la tratta di cui ho seguito personalmente e quotidianamente la situazione, è stata quindi realizzata una delle soluzioni valutate dai genitori interessati e proposte alla giunta. Ieri ne è stata data regolare comunicazione ai genitori con apposita circolare e in anticipo su quanto ho deciso di fare io, alcuni genitori già oggi hanno indirizzato ringraziamenti agli uffici preposti.

Avendo quindi deciso di strombazzare solo quanto verificato ed effettivamente realizzato, mi limito a plaudire l’ascolto e la possibiltà di partecipazione che è stata data ai cittadini. Se lunedì dovesse verificarsi una situazione anomala come quella segnalata dal genitore in questione, anzichè ringraziare evidenzierò la cosa agli uffici preposti e pretenderò che venga regolato il servizio come ci si attende. Capita infatti che le ciambelle non riescano subito con il buco e buon senso prevede che a chiunque una seconda opportunità venga lasciata.

Mi chiedo invece se il genitore che ha distribuito a destra e a manca l’sms di protesta, abbia ricevuto la circolare a cui mi sono riferito sopra e che, ai genitori della tratta nella quale sono coinvolto, è stata consegnata ieri sera.

Se così non è stato i casi possono essere due: una grave ed effettiva mancanza da parte degli organizzatori comunali (che se non sbaglio era anche stata preventivata in risposta a una sua precedente chiamata dagli uffici preposti) oppure quello di oggi non era l’anticipo del servizio stabilito e annunciato per lunedì. Nel secondo caso potrebbe quindi essersi verificata una qualsiasi anomalia o emergenza in una modalità di servizio che tutti hanno ritenuto inadeguata e, alla quale appunto con la nuova soluzione si cercherà di porre rimedio.

Il genitore che mi ha inviato l’sms era più preoccupato a fare propaganda premurandosi prima di distribuire il messaggio ai media o prima ancora ha interpellato gli uffici comunali per capire cosa stava accadendo?

Il genitore, come hanno fatto altri cittadini coinvolti nella vicenda, oltre a lamentarsi ha contribuito con qualche proposta o soluzione a lui gradita?

Purtroppo la vicenda conferma tristemente ancora una volta quanto già più volte da questo sito ho lamentato per la nostra città. Solitamente, davanti alle difficoltà che si presentano gli atteggiamenti prevalenti sono due: chi prende fiato per i pamphlet e chi si rimbocca le maniche, preferendo partecipare all’identificazione/realizzazione di soluzioni migliorative o fattibili. I primi solitamente sono anche quelli che alla fine, pur non avendo partecipato si lamentano anche delle soluzioni che altri hanno cercato di trovare per il benessere di tutti.

Inoltre, ho notato che solitamente e per qualsiasi questione si è presa l’abitudine di iniziare subito urlando, piuttosto che ritrovare l’abitudine a ragionare e partendo con toni civili, innalzarli man mano che non si riceve l’attenzione richiesta. Se qualcuno viene ammediatamente aggredito e gli ci si rivolge urlando avrebbe tutti i diritti di rispondere con violenza analoga o al massimo, ignorare l’interlocutore.
Bah, mi son dilungato troppo rispetto al previsto per una questione a cui avevo rimandato tutto al prossimo lunedì, quando strombazzerò pro o contro giunta quello che avrò modo di verificare direttamente sul campo. Certo che ultimamente opposizione e sostenitori del ‘contro a priori’ stanno veramente mostrando la corda.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.