Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Rho-Monza:il fumo inizia già a circolare e confondere

Ricevo e volentieri pubblico alcune considerazioni del portavoce del Comitato dei Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza (CCIRM) Feruccio Porati, relative alle notizie imprecise che iniziano a circolare e che sono già state più volte sistematicamente e categoricamente smentite dai dati e dai rapporti ufficiali.  

La fase è delicata e anche chi prima, come ho già avuto modo di accennare in un precedente post (qui) non era a conoscenza di quanto si andava sviluppando sul nostro territorio e, ne ha preso coscienza nel momento in cui ha ricevuto l’avviso della procedura di esproprio, ha diritto di conoscere le cose esattamente come sono, documentate e non interpretabili a seconda delle convenienze. Come al solito, lascio volentieri spazio a Ferruccio:  

Buongiorno a tutti.
 
Ringrazio Giuranna per la visibilità che ha dato all’articolo sul tunnel di Milano. Fate attenzione che adesso qualcuno dirà che il tunnel di Milano non sarà autostradale e magari non sarà a doppia canna di fucile (questo io non lo so, magari, invece, avrà proprio quelle stesse caratteristiche). L’importante è carpire lo sforzo progettuale che ci sta dietro, la complessità del suolo su cui si va ad operare e la portata dei veicoli (110.000 al giorno) che possono transitare.
 
L’altra cosa da tenere sempre ben presente è l’affermazione che questo migliora la qualità dell’aria di Milano e che questo accorgimento FARA’ SMONTARE il cavalcavia del ponte della Ghisolfa e del viale Monte Ceneri.
 
Allora: la legge è uguale per tutti, i diritti sono uguali per tutti. Se è vero ciò per Milano, allora deve valere anche per Paderno Dugnano.
 
Mi hanno riferito degli espropriandi che anche i funzionari comunali han detto loro che il progetto rho-monza a cielo aperto farà correre il traffico e, quindi, ridurrà l’inquinamento. Io non ho udito personalmente ciò, in quanto non ero presente, ma se è vero questo, il fatto lascerebbe dei dubbi.
 
Spiace che, dopo tutto quello che c’è stato in questi anni, qualcuno propagandi ancora questa cosa. Ecco gli errori di fondo:
 
1) l’assunto che la rho-monza serva per decongestionare la milano-meda o se stessa non è corretto, perchè la rho-monza trasformata in autostrada attirerà traffico autostradale pesante dalla A4 attuale. Questo traffico oggi non c’è. Se leggete le osservazioni che ha presentato il comune di Novate Milanese, fatte con simulazioni di traffico commissionate da loro, cioè misurazioni indipendenti, c’è scritto che il transito veicolare pre Novate aumenterà SUBITO del 85% (dati sottostanti) rispetto al caso odierno, e poi cresce a più del doppio… Come minimo la rho-monza trasformata in autostrada attirerà del nuovo traffico di transito che oggi non c’è e, nel tempo, non potrà far altro che attirarne sempre di più. Quindi non è vero che l’autostrada libera, ma al contrario, attira traffico.  

DEFINIZIONI OPERATIVE:  

– SCENARIO TENDENZIALE: Considera la viabilità attualmente esistente;  

– SCENARIO PROGRAMMATICO: Considera diversi interventi di potenziamento della viabilità già pianificati (Pedemontana, tang. Est esterna, BREBEMI?) escludendo l’intervento sulla Rho-Monza;  

– SCENARIO PROGETTUALE: Considera lo scenario programmatico + LOTTO 3 Rho-Monza;  

– SCENARIO PROGETTUALE (PROG. COMPLETO): scenario programmatico + LOTTI 1-2-3;  

– ORIZZONTI TEMPORALI: breve periodo (2016) ? lungo periodo (2025).  

 DOMANDA DI TRAFFICO  

 (vedasi pag. 14 del SIA 2010) :
 

SCENARIO                                                                                                                     VTGM* Differenza rispetto Sc.Tndz. 2016
          (Nostre elaborazioni)
           
Scenario tendenziale 2016                        32.283  
Scenario programmatico 2016                                                                                                         30.020  -7%
Scenario progettuale 2016 (Lotto 3)                                                                                                   59.773 85%
Scenario progettuale 2016 (Prog. completo)                                                                                    58.053 80%
Scenario progettuale 2025 (Lotto 3)                                                                                                  66.303 105% 
Scenario progettuale 2025 (Prog. completo)                                                                                   66.676 107%

* Veicoli Teorici Giornalieri Medi

 2) ci si basa ancora sull’assunto che più si va veloce, meglio è. Ma dallo studio dell’Istituto dei tumori abbiamo visto che ad alte velocità il traffico occupa più spazio che non alle basse, ed inoltre i grafici mostrano che a 120 Km/H o più, si inquina quasi come stando fermi… 

 3) non dimentichiamoci del rumore da zona industriale, A VALLE DELLA POSA DELLA GALLERIA FONICA IPOTIZZATA. 

 4) La sicurezza deve essere anche certezza che casi come quello del 2008 in Veneto al Terraglio (camion che taglia tutta l’autostrada e si va a schiantare contro il muro della piazzuola di servizio della direzione opposta) non devono accadere, perchè nel nostro caso significherebbe entrare dirattamente nelle case, piuttosto che nel centro pediatrico o nella scuola Curiel, (cui la tabella degli esprori fa vedere che ci si avvicinerà ulteriormente…).
 
Grazie dell’attenzione. 

A presto.
 
Ing. Ferruccio Porati

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.