Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Rho-Monza tra la conquista della collina e l’appello al Cardinale

copia4-di-logo-ccirm-copia-150×1501.jpg

Come ormai consuetudine, dopo la pausa del weekend riprendiamo l’aggiornamento del blog con un breve riassunto di quanto accaduto tra Sabato e Domenica. Si è trattato di una due giorni particolarmente intensa per la questione della Rho Monza in quanto, Sabato il Comitato Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza (CCIRM) con le associazioni che lo sostengono hanno coinvolto non meno di 150 cittadini alla simbolica conquista della collinetta in zona UNES che sovrasta la Rho-Monza, per dare evidenza al problema e alla lotta che si sta consumando.

Sempre Sabato, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede del quotidiano Il Cittadino a Monza, evento al quale eravamo presenti, una lettera del portavoce del CCIRM Ferruccio Porati è stata consegnata a uno stretto collaboratore del Cardinale Arcivescovo Dionigi Tettamanzi, con la speranza che lo raggiunga.

Domenica invece, ampio spazio è stato dato all’iniziativa della mamma Stefania che sul sagrato della chiesa di Paderno ha incontrato i genitori per fornire informazioni e dettagli relativi all’iniziativa del censimento dei minori interessati dal futuro potenziamento della Rho-Monza e, per raccogliere le liste dei bimbi consegnate dai numerosi volontari che si sono offerti di aiutarla.

La raccolta delle liste e dei nominativi dei minori è quindi proseguita nel pomeriggio di Domenica all’evento della Festa dei Popoli di Cassina Amata, insieme agli amici dell’Effetto Terra. Insomma, un weekend di fuoco per ribadire che la città non ci sta e che l’unica soluzione possibile e ammissibile è quella dell’interramento. In ogni caso, di seguito riportiamo il comunicato ufficiale diffuso dal comitato a seguito delle iniziative che abbiamo appena riassunto: —>>>

CCIRM

COMITATO CITTADINI PER L’INTERRAMENTO DELLA RHO MONZA

www.padernesi.com

COMUNICATO STAMPA DEL 16 Maggio 2010

NEL WEEK-END DI INIZIATIVE APPENA TRASCORSO, IL CCIRM RAGGIUNGE ANCHE L’ARCIVESCOVO DI MILANO

Il Comitato dei Cittadini per l’Interramento dellla Rho-Monza (CCIRM), dopo un fine settimana denso di iniziative, annuncia che, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede della testata “il Cittadino”, è stata consegnata una lettera ad uno stretto collaboratore del nostro Cardinale Arcivescovo Dionigi Tettamanzi, per mettere al corrente anche lui della nostra situazione.

La scelta di informare direttamente sua Eminenza non è stata casuale; infatti sappiamo del suo discorso alla città, fattto nel dicembre 2008, in cui, parlando espressamente di EXPO 2015 e di Milano, egli disse esplicitamente di non pensare a questo evento solo in termini di meri affari economici. Siccome a Paderno Dugnano sta accadendo l’esatto contrario di quanto da lui auspicato, abbiamo ritenuto opportuno farci parte attiva e fargli giungere la nostra denuncia.

Questa è stata la ciliegina sulla torta di iniziative che ci ha visti attivi sabato pomeriggio, portanto molte famiglie di cittadini sulla cima della collinetta ai piedi del ponte a scavalco delle ferrovie FNM, in zona Battisti. L’iniziativa, che in settimana era stata anche sostenuta da alcuni partiti ed associazioni, è stata impreziosita dalla presenza di tre sindaci del recente passato e da due consiglieri del consiglio provinciale milanese, oltre che da alcuni consiglieri comunali.

Contrariamente anche a quanto augurato da un giornalista di una locale testata padernese, è mancata l’azione congiunta e concorde di tutte le realtà istituzionali della nostra città. Peccato.

Chi c’era, si è visto. Chi non c’era era stato comunque invitato, come sempre facciamo con tutti. Infine, domenica 16 maggio, abbiamo censito oltre cento bimbi sul sagrato della chiesa di Paderno ed al pomeriggio abbiamo presenziato nell’ambito della Festa dei Popoli di Cassina Amata, insieme agli amici dell’Effetto Terra.

Un grazie di cuore a tutti coloro che partecipano alle iniziative il CCIRM lancia e arrivederci alla grande manifestazione cittadina di sabato prossimo, cui noi aderiamo ed invitiamo tutti, ancora una volta, a manifestare insieme a noi il proprio dissenso all’attuale progetto della Rho-Monza che non prevede l’interramento e che, è bene non dimenticarlo dato l’esito della conferenza dei servizi dello scorso 22 aprile, è il peggio del peggio, essendo andata avanti la bozza preliminare peggiore, cioè quella del tracciato del 2007 (proposta di tre anni fa!) che porterà l’autostrada quasi in piazza Falcone e Borsellino se venisse costruita secondo gli intendimenti dell’assessore provinciale ai trasporti, G. De Nicola.

L’assessore De Nicola ha il terrore del tempo che non basta, però, nel contempo, si torna indietro di tre anni. Tre anni sprecati, non certo per colpa dei cittadini. E’ ora, per qualcuno, di iniziare a pensare a brevettare la “macchina del tempo”, piuttosto che pensare “ai viaggi sulla luna”.

Ing. Ferruccio Porati,

portavoce del CCIRM – COMITATO CITTADINI PER L’INTERRAMENTO DELLA RHOMONZA.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.