Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Paderno Dugnano:Il Diario ‘Spara Alto’

pinocchio1.jpg  La rassegna stampa odierna puntualmente aggiornata dal portavoce del Comitato dei Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza (CCIRM), parla più o meno diffusamente del tanto agognato avvio del Tavolo Tecnico che dovrà verificare la possibilità di procedere all’interramento della nuova tratta.

Una voce del coro, e precisamente quella de Il Diario spara un po’alto comunicando erroneamente la sensazione che l’interramento sia già cosa fatta.
Frasi come “La Rho Monza sarà interrata. Questo il risultato che il sindaco di Paderno Marco Alparone (Pdl), ha ottenuto nel primo tavolo tecnico …” oppure ancora lo stesso titolo; “La strada Rho-Monza diventerà sotterranea” rinforzato dalla dichiarazione in evidenza “Serravalle e Provincia hanno detto ‘sì’, possono veicolare un errato messaggio.

Lo stesso portavoce del CCIRM si dice preoccupato della confusione che l’articolo del Diario può generare e chiede una formale rettifica. Di seguito le parole di Ferruccio Porati, portavoce del CCIRM:

“Non sono d’accordo sul messaggio convogliato dal DIARIO, perchè il cittadino comune che incontriamo per la strada, si fa l’idea che l’interramento è già oggi una decisione presa e che la strada si farà così. Ovviamente questo è quello che tutti vogliono e desiderano, ma è ben lungi da essere una realtà, perchè sappiamo che le autorità preposte non vogliono spendere i soldi necessari per fare l’interramento, altrimenti l’avrebbero già progettato così sul preliminare. Mi spiace dissentire col DIARIO, ma il messaggio che viene convogliato è sbagliato. Le parole usate sono ‘decisione presa’ e che la strada ‘diventerà sotterranea’. Se esistono documenti che affermano questo con certezza, bene: che saltino fuori, altrimenti ritengo sia necessaria una correzione dell’informazione da parte della testata giornalistica, perchè quanto affermato non corrisponde al vero. Infatti il tavolo tecnico appena iniziato affronterà il tema delle ipotesi ingegneristiche circa i tracciati e le soluzioni tecnicamente possibili in tunnel e, in un secondo tempo, la stima dei costi di realizzazione correlati alle ipotesi progettuali prescelte. Secondo me, il cittadino comune, l’uomo della strada che dovesse leggere quelle informazioni, si fa l’idea che la realizzazione è in atto in sotterranea, per cui quando leggerà delle perplessità e delle preoccupazioni degli abitanti della zona, dirà che questi sono dei ‘fuori di melone’ perchè, se la strada si fa sotto terra, cos’altro vogliono questi qua? Ed invece di certezze oggi non ce ne sono!!!
Per questo mi aspetto una precisazione (un nuovo pezzo) sulle informazioni ed i titoli di questo articolo.”

Personalmente, per scaramanzia consiglierei comunque a Il Diario di tenere da parte l’articolo con la speranza di poterlo riutilizzare immediatamente il bellissimo giorno in cui, la speranza di vedere interrata la Rho-Monza diventerà realtà.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.