Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Paderno Dugnano:I soliti imbecilli

battisti.jpg

Così si presentava questa mattina uno dei cestini dei giardinetti all’incrocio tra via Cesare Battisti e via Marzabotto, letteralmente sradicato dalla propria sede e con i vari pezzi sparsi nelle aiuole.

Purtroppo risulta sempre difficile capire quale ludica soddisfazione possa procurare il danneggiamento gratuito di cose pubbliche.

AGGIORNAMENTO DEL 13/01/2010

Stamattina la situazione era identica a quella denunciata ieri, con la differenza che le parti del cestino erano state ulteriormente frammentate. Nel frattempo gli operatori ecologici sono sicuramente intervenuti per svuotare i cestini presenti in zona e non possono non aver ntato la presenza del cestino sradicato. Ci voleva molto a raccoglierne le parti e trasportarle insieme al contenuto dei cestini svuotati? In alternativa ci vuole molto a segnalare la situazione a chi di competenza per ottenere un intervento celere? E’ mai possibile che in una città come Paderno Dugnano, l’opera dei soliti vandali venga lasciata in loco per due giorni consecutivi contribuendo a rendere la vista dei giardinetti simile a quella di una discarica e lasciando un’impressione di trascuratezza e disordine? Per coprire una buca ci sono volute ripetute segnalazioni e un sacco di tempo. Per rimuovere i cocci di un cestino dell’imondizia sparsi per i giardinetti sembra ci vogliano giorni. Di chi è il compito di segnalare una situazione come quella dei giardinetti di Via Marzabotto? Chi deve provvedere? Quanto ci vuole a intervenire? Se per una sciocchezza del genere il meccanismo amministrativo sembra già inceppato figuriamoci per cose ben più gravi e urgenti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.