Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Paderno Dugnano:Concluso lo schieramento politico dei Blog dedicati alla città

isole.jpg
Con la nascita dell’ultimo Blog http://www.paderno7onair.it tutte le tendenze politiche presenti nel nostro paese hanno guadagnato un canale di comunicazione digitale. Ho provato a controllare la situazione di paesi con dimensioni paragonabili a quelle di Paderno Dugnano e oserei affermare che la nostra città, con quattro blog, un sito e almeno due gruppi su facebook, può vantare il primato di esposizione sul web. Il nuovo Blog vicino alla linea politica dell’attuale giunta dovrebbe sostenerne e motivarne le scelte. Attualmente infatti i sostenitori dell’attuale sindaco lamentavano (in modo non corretto) che i tre blog presenti sostenessero esclusivamente le posizioni del centrosinistra, utilizzando il web per sviluppare la propaganda. Sostanzialmente i fatti hanno dimostrato che tranne qualche rappresentante della lega, nessun esponente dell’attuale maggioranza ha mai partecipato alle discussioni nate su Internet.

Che il motivo fosse il fatto che non trovassero congeniale discutere argomenti proposti da quelli che ritenevano esponenti dell’opposizione o che non trovassero conveniente intervenire direttamente, fatto sta che nessun rappresentante del centrodestra ha mai partecipato alle discussioni sui blog esistenti o fornito indicazioni quando richieste. Tale carenza di rappresentanze politiche cromaticamente distanti dal rosso hanno lasciato ovviamente prevalere quest’ultima tinta, bollando erroneamente e indiscriminatamente tutti gli spazi di discussione dedicati a Paderno Dugnano sul web, come strumenti dell’attuale opposizione. Peccato invece che chi, come il Comitato per l’Interramento della Rho-Monza, ha saputo sfruttare la popolarità dei blog esistenti e la loro capacità di diffondere immediatamente e capillarmente le notizie, ne abbia tratto indubbi vantaggi. In ogni caso, con oggi una nuova voce si aggiunge al coro.

Il nuovo blog dovrebbe essere parte di un progetto più ampio, se è vero che alle spalle dovrebbe essere costituita addirittura un’associazione in piena regola che dovrebbe andare a costituirsi tra qualche giorno. Di seguito i passaggi principali della presentazione del nuovo blog:

“… un blog, che ha l’obiettivo di porsi come esigenza importante quella di raccontare ciò che avviene a Paderno, ciò che compie la nostra amministrazione comunale, ciò che le persone fanno per la propria città. Troppo è stato detto da più parti, ora è arrivato il momento di fare un poco d’ordine. Lasciando da parte ideologie e faziosità che spesso contraddistinguono queste voci, il nostro intento è di porci in modo lucido ed onesto davanti ai fatti, cercando di divenire – nel nostro piccolo – strumento di vera comunicazione, presupposto irrinunciabile per un leale e corretto dibattito.

Ma non ci limiteremo a questo. Per noi è importante svolgere il ruolo di una vera associazione, e sostenere quindi iniziative importanti man mano che verranno a delinearsi, nell’ottica di un progetto di formazione politica e culturale, volto a tutti coloro che condividano questo interesse. Politica, perché negare il motivo concreto che ci ha portati ad un lavoro comune equivarrebbe a negare una parte di noi: non nascondiamo di esserci conosciuti nel corso della campagna elettorale a sostegno del sindaco Alparone e di avere trovato il nostro spazio proprio in questo contesto liberale; ma non per questo partitica, dal momento che non ci sentiamo servi di nessuno, ma semplici portatori di idee, incuriositi da ciò che accade intorno a noi. Culturale, perché ci piacerebbe scoprire quelle occasioni ed opportunità di ricchezza che abbiamo ma non sappiamo di avere.”

Non c’è che dire, il progetto è ambizioso e si propone come minimo di mettere ordine tra il ‘troppo che è stato detto da più parti’. Personalmente preferisco vederlo come un’altra voce tra quelle esistenti, che dirà le cose come preferirà vederle, dando un’interpretazione differente a favore del cittadino che di un medesimo fatto, vuole conoscere tutti i punti di vista e le diverse sfumature. Per questo motivo preferisco il passaggio in cui si afferma  che il nuovo blog vuole diventare “…strumento di (vera) comunicazione, presupposto irrinunciabile per un leale e corretto dibattito”, togliendo ovviamente il ‘vera’ perchè nessuno per quanto ambizioso ma realista può immaginarsi di raggiungere un tale obiettivo. Fondamentalmente nell’attuale struttura comunicativa via Web che si è venuta a creare vedo un paio di rischi.

Il primo è che oltre ad essersi completato lo schieramento politico dei blog, si sia contemporaneamente realizzato il consueto disgregamento che storicamente sembra affliggere la nostra città. Un altro rischio, conseguente al primo e che come al solito, visto che ognuno troverà più congeniale trovarsi a discutere tra chi ne condivide idee e tendenze politiche il confronto costruttivo andrà ad esaurirsi. Per evitare quest’ultima ipotesi vi è la speranza che forse, riprendendo un argomento d’attualità lanciato da uno dei blog, gli altri contribuiscano ad evidenziarne aspetti magari trascurati e forniscano eventuali risposte ai quesiti sollevati. In questo caso il confronto non s’interromperebbe ma continuerebbe ‘a distanza’. Un’ultima speranza è che il nuovo blog non si limiti semplicemente ad amplificare l’alparoniano pensiero trasformandosi in una copia della Calderina, ma che sappia veramente criticare quando oggettivamente se ne presenti il motivo. Detto ciò do il benvenuto ai nuovi colleghi e gli auguro buon lavoro e buona fortuna per il positivo esito della loro scommessa.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *