Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Paderno Dugnano – Rho Monza:La resa dei conti e il video messaggio delle associazioni e del comitato

Stasera alle 21.00 in aula consiliare è prevista l’assemblea pubblica per la presentazione del risultato dei lavori del Tavolo Tecnico, istituito d’accordo tra Comune, Provincia e Serravalle per individuare un’alternativa al devastante e demenziale progetto preliminare che era stato propinato alla cittadinanza.

E’ da rilevare che la chiusura dei lavori del tavolo tecnico è avvenuta in modo non del tutto ortodosso, lasciando intuire l’azione di una regia occulta. Anche i segnali, i messaggi e i movimenti che stanno anticipando la riunione di questa sera non lasciano presagire nulla di buono e lasciano intuire che tutto sia già stato stabilito e si voglia sbrigare la pratica nel minor tempo possibile per procedere spediti verso Expo 2015. Lasciamo perdere i messaggi apparsi su un altro blog cittadino che senza il conforto di documenti e studi ufficiali arrivano a sostenere che le 14 corsie in superficie della terminata riqualificazione Rho-Monza e Mi-Meda inquinerebbero di meno delle stesse ma interrate.

In ogni caso, questi messaggi lasciano intuire che alcuni guastatori abbiano cercato di sobillare parte della popolazione di Calderara e Villaggio Ambrosiano con comunicazioni estemporanee e non suffragate scientificamente, come invece lo sono state le contestazioni del Progetto Preliminare. Con queste azioni probabilmente questa sera si vuole arruolare un piccolo esercito di sostenitori contro l’interramento.

Altro segnale inquietante a sostegno dell’ipotesi precedente è la personale sensazione che per questa Assemblea, le comunicazioni alla popolazione, veicolate attraverso l’affissione dei manifesti comunali, sia avvenuta in modo ridotto e sotto tono.  Terminando l’elenco delle azioni poco chiare a sostegno del fatto che questa sera ci sarà il rischio di assistere alla recita di un copione già stabilito vi sono quelle compiute dalle diverse amministrazioni. Il Tavolo tecnico, come già evidenziato in altri post è infatti stato dichiarato concluso in tutta fretta da De Nicola subito dopo le recenti elezioni, i documenti ufficiale e di conseguenza la decisione finale non è stata condivisa da tutti i partecipanti del tavolo tecnico (i documenti definitivi sembra non siano stati consegnati ai tecnici intervenuti), il comune aveva già in tasca un comunicato stampa stilato ad hoc, è stata diffusa una certa perplessità legata ai costi definitivi e infine, l’assemblea di questa sera, anche se dichiarata pubblica, non prevederà la sessione d’interventi da parte di associazioni, comitati e semplici cittadini. Insomma sembra proprio che quello che si voglia interrare in gran fretta siano i problemi fin qui evidenziati dai cittadini e solo apparentemente condivisi dalle istituzioni.

Come diceva il saggio” a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca”.  Probabilmente le stesse perplessità appena esternate sono in parte condivise dai portavoce delle associazioni e dei comitati che si battono per l’interramento. Guardando il video che ci hanno inviato emergono infatti forti le preoccupazioni e le perplessità legate a quanto verrà presentato questa sera.

In ogni caso, di seguito rendiamo pubblico il filmato al quale l’architetto Fabrizio Allegro e il portavoce del Comitato Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza (CCIRM) Ferruccio Porati hanno voluto affidare le perplessità e le considerazioni legate a quanto verrà presentato questa sera.

Ferruccio Porati si è dichiarato personalmente preoccupato, ma con la volontà di rimanere ottimista (almeno fino a stasera). Noi preferiamo partire avvantaggiati e ci dichiariamo già da ora pessimisti e preoccupati. Se stasera non prevarrà il buonsenso come per l’Inceneritore per Paderno Dugnano si prospetta un altro fronte di lotta senza quartiere. Come lasciato intuire dalla dichiarazione di Ferruccio Porati al termine del video, Comitati, famiglie, associazioni e cittadini non molleranno e sono disposti a iniziare un lungo iter legale e mediatico alla scalata delle più alte cariche istituzionali. Se la città non avrà l’interramento è molto probabile che Expo2015 non avrà in tempo l’agognata chiusura delle tangenziali.

In ogni caso questa sera chi veramente interessato a tutelare la propria salute, la propria città, la vivibilità del territorio, l’ambiente e il futuro dei propri figli faccia circolare la voce e intervenga.

P.S. Siamo stati anche noi incuriositi dal look di Ferruccio Porati. Ci ha assicurato che gli occhiali non servivano a renderlo più minaccioso ma servono a mitigare i sintomi di una fastidiosa allergia 🙂

No Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.