Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Paderno Dugnano: Il presidente Papaleo dice no alle riprese video del movimento 5 stelle

5stelle.JPG

Il presidente del Consiglio Comunale Annunziato Papaleo ha risposto negando l’autorizzazione a procedere, all’informativa inviata dal movimento 5 stelle (qui) dove si rendeva noto che già a partire dal prossimo consiglio comunale avrebbero potuto riprendere interamente o parzialmente le sedute del Consiglio Comunale.

Leggendo tra le varie motivazioni, la predominante sembra sia legata all’impossibilità di legittimare l’autenticità di quanto poi successivamente sarebbe stato diffuso attraverso i diversi canali indicati dal movimento 5 stelle nella loro informativa.

Tutto sommato, la motivazione è anche plausibile in quanto, non potendo disporre di una copia originale integra e autonoma da rendele fruibile integralmente attraverso il proprio sito, il Comune di Paderno Dugnano avrebbe perso traccia di eventuali modifiche introdotte nel filmato durante un’eventuale post produzione.

Inoltre, trattandosi di un movimento appartenente allo schieramento di opposizione, non poteva certo risultare gradito al Comune di Paderno Dugnano che alcuni stralci delle sedute del consiglio comunale, avulsi dal contesto venissero utilizzate a fini di propaganda.
Il movimento 5 stelle aveva motivato la legittimità a procedere riferendosi alla mancanza di un’esplicita regolamentazione in tal senso all’interno del regolamento comunale.

Papaleo ha invece evidenziato come, in assenza di una regolamentazione precisa, la decisione venga lasciata al presidente del consiglio comunale.
Inoltre, essendosi palesata in questa occasione una carenza del regolamente comunale, sembra si stia procedendo a colmare la lacuna con l’intruduzione di apposita regolamentazione.

Infine il Comune sta provvedendo, come indicato nel programma elettorale dell’attuale giunta, a dotarsi autonomamente della possibilità di riprendere e diffondere attraverso il sito web ufficiale del Comune, tutte le riprese dei Consigli. Come indicato nella risposta del Presidente del Consiglio Comunale, tale possibilità dovrebbe concretizzarsi nell’arco dei prossimi sei mesi. Di seguito riportiamo il testo integrale della risposta del Comune di Paderno Dugnano all’informativa del Movimento 5 Stelle.

oggetto: Risposta alla Sua nota del 20.1.2010 Drot. n. Drot. 3573 del 21.1.2010. 

Con la presente dò riscontro alla Sua comunicazione in oggetto in materia di registrazioneaudiovisiva delle sedute del Consiglio comunale.Muovendo dal dato normativo fondamentale che disciplina la materia sul punto, debborichiamare, in primo luogo, l’art. 38, comma 7, del D.Lgs. 267/2000 (TUEELL), a mente del quale le “sedute del Consiglio comunale sono pubbliche, salvo i casi previsti dal regolamento”.La disposizione deve essere intesa nell’ampio senso per cui è consentito il pubblico accessoper assistere alle sedute consiliari, senza che ciò implichi di per sé il diritto di registrazione delle stesse da parte di soggetti terzi.Specifico corollario dell’assunto generale sopra riferito, che maggiormente interessa in questa

sede, è, infatti, costituito dalla possibilità per l’Ente locale di disciplinare, con l’adozione di precisa e specifica previsione regolamentare, gli aspetti attinenti al funzionamento dell’assemblea, tra cui rientra, certamente, anche quello dell’impiego di mezzi audiovisivi, per la registrazione delle sedute.

Anche il Garante per la protezione dei dati personali ha confermato tale impostazione,ammettendo la facoltà per gli Enti locali di prevedere nei propri regolamenti forme di pubblicitàdelle sedute del Consiglio comunale, che comprendano anche le riprese audiovisive, purché siano adeguatamente normate le condizioni di esecuzione e le modalità di trattamento dei dati personali e sensibili, specificando altresì i limiti e i divieti relativamente all’utilizzo di tale misura.In assenza di una esplicita previsione regolamentare, invece (ipotesi che riguarda, al momento, il Comune di Paderno Dugnano), l’ammissione della registrazione delle sedute consiliari può essere regolata, caso per caso, dal Presidente del Consiglio comunale, nell’esercizio dei propri poteri di direzione dei lavori dell’assemblea in stretta correlazione alle esigenze di ordinato svolgimento dell’attività consiliare (ex art. 39 TUEELL).Non essendo, quindi, il Comune di Paderno Dugnano, al momento, dotato di un proprio sistema di videoregistrazione delle sedute consiliari ed in assenza di previsioni regolamentari, per casi analoghi, il Ministero dell’lnterno, con propria nota del 12.02.2003 (che si allega), confermata in termini anche assai recentemente (Italia Oggi venerdì, 15 gennaio scorso -che pure si allega), ha riconosciuto espressamente in capo al Presidente del Consiglio comunale il potere di imporre un limite/divieto alla videoregistrazione, stante l’esigenza di evitare che l’unico supporto audiovisivo didocumentazione dello svolgimento dei lavori consiliari resti nella disponibilità esclusiva di soggetti estranei all’Amministrazione, fuori dalle necessarie garanzie di autenticità.Peraltro, come da comunicazione pervenutami da! Segretario Generale, anticipo che  inattuazione del programma di mandato del Sindaco verrà attivato, entro il primo semestre delcorrente anno, un autonomo sistema comunale di registrazione audiovisiva delle sedute consiliari in grado di fornire le necessarie garanzie di autenticità delle immagini divulgate. A tale fine, è in corso la predisposizione di una proposta di modifica del regolamento del Consiglio Comunale per stabilire i presupposti, le modalità e i limiti per l’effettuazione di registrazioni anche da parte disoggetti privati. A breve, sottoporrò tale proposta all’esame della Commissione dei Capigruppo.Per le ragioni esposte, non autorizzo, in attesa di quanto sopra, l’effettuazione nell’immediato di riprese, poiché ritengo che allo stato non possano dirsi sussistenti i presupposti che legittimino e consentano di autorizzare l’attività di videoregistrazione da parte di soggetti estranei all’amministrazione comunale. 

Distinti saluti

Segreteria Generale

No Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.