Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Paderno Dugnano: il Comunicato ufficiale del CCIRM dopo l’incontro con il sindaco Alparone

copia4-di-logo-ccirm-copia-150×150.jpg Dietro esplicita richiesta avanzata dal sindaco Alparone ai rappresentanti del comitato dei cittadini durante l’incontro dello scorso 22 luglio 2009, il Comitato Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza (CCIRM), ha emesso il comunicato stampa ufficiale che volentieri pubblichiamo.

 

COMUNICATO STAMPA del 07 Settembre 2009
NE’ SERVI, NE’ SUDDITI, MA LIBERI COSTRUTTORI DI UN FUTURO MIGLIORE
c.a.
redattori responsabili delle
testate locali rappresentative
Paderno D.no/Provincia

Il Comitato dei Cittadini per l’Interramento dellla Rho-Monza (CCIRM), sorto spontaneamente nel dicembre 2008 a livello cittadino per informare i Padernesi sui rischi connessi con il progetto viabilistico di trasformazione autostradale della Rho-Monza, in virtù delle migliaia di firme di singoli cittadini raccolte, degli incontri tenuti sia con i cittadini che con le autorità amministrative locali e provinciali, ritiene di avere sufficiente statura, autonomia, dignità e serietà per continuare il lavoro iniziato con i cittadini e con le autorità stesse.
Il CCIRM, pertanto, è naturalmente rappresentativo della volontà delle famiglie in quanto ha spontaneamente raccolto dai cittadini firmatari l’adesione a procedere verso chiunque nella richiesta dell’interramento della Rho-Monza “dall’attacco della Tangenziale Nord ad est, fino alla fine dell’abitato di Paderno Dugnano / Villaggio Ambrosiano ad ovest”.
Il CCIRM, per raggiungere questo obiettivo, continuerà a dialogare ed a collaborare con tutti i singoli individui e le libere espressioni ed associazioni di cittadini in regola con la legge vigente in Italia, che si prefiggono il medesimo obiettivo, senza alcun tipo di barriera pre-concetta.
In virtù di quanto detto prima, il CCIRM è legittimato dall’adesione delle migliaia di cittadini che hanno firmato la sua petizione ed è stato riconosciuto come interlocutore dalla Provincia di Milano e dalla stessa società Serravalle, ottenendo precisi e seri impegni anche con atti pubblici finalizzati alla definizione del progetto dell’interramento dell’intera tratta Padernese e non di una sola parte, anche perchè tecnicamente improponibile.
Per questi stessi motivi il CCIRM è rappresentativo delle famiglie i cui cittadini risultano firmatari e, pertanto, ritiene di non aver bisogno di alcuna “tutela” da parte di nessuno o di fare passi indietro rispetto ad alcun evento o situazione verificatisi nel nostro territorio nel corso del presente anno 2009.
Qualsiasi tentativo di delegittimazione del ruolo nei confronti del CCIRM e dei suoi rappresentanti da parte di chiunque è da ritenersi, pertanto, un attacco arbitrario ed immotivatamente lesivo della dignità e della serietà delle persone che, spontaneamente e senza alcun tipo di compenso, si sono volontariamente impegnate in questa attività a favore dei cittadini tutti (e delle loro famiglie!).
Nei mesi passati abbiamo parlato con tutti coloro che, notando la nostra presenza, ce lo hanno chiesto; siamo andati da chiunque abbia espresso desiderio di vederci o da chi ha risposto alle nostre richieste esplicite, cartacee od elettroniche.
Non abbiamo potuto far domande a chi non ce lo ha richiesto, a chi non ha risposto alle nostre sollecitazioni o a chi non si è presentato agli incontri. Questo non dipende da noi, ma da chi ha reputato di fare altro in quei momenti. Anche in Provincia ci sono stati candidati che ci hanno incontrato, altri che ci hanno telefonato, altri che ci hanno ignorato. Noi abbiamo fatto a tutti la stessa identica richiesta.

In virtù degli atti formali succedutisi nel corso del presente anno a livello di Amministrazione Comunale ed Amministrazione Provinciale, si sollecita l’Amministrazione di Paderno Dugnano ad avviare le attività del “tavolo tecnico” perchè gli ingegneri e gli architetti competenti nel campo delle realizzazioni viabilistiche in tunnel, in rappresentanza di Serravalle, Provincia di Milano, Comune di Paderno Dugnano, Comitato d Associazioni, possano operare al fine di modificare il progetto preliminare per giungere ll’interramento della Rho-Monza.

Il nostro fine, ed anche quello dell’Amministrazione cttadina, devono essere l’interramento della Rho-Monza in tutto il tratto Padernese. Non ascondiamoci dietro comode affermazioni relative a Legge Obiettivo o risorse economiche. Vogliamo fortemente che si prosegua nella strada che ci è stata data dai soggetti titolati nei mesi scorsi, politici e non solo, e riteniamo che il Tavolo Tecnico sia lo strumento utile che coglie, in primis, le criticità del progetto e dell’impatto procurabile, ed unica garanzia, oggi, per valutare le proposte dell’interramento. E’ interesse di tutta la città e delle varie forme di rappresentanza di cittadini, delle famiglie (tipiche o atipiche), associazioni ed altri rappresentanti della comunità locale, quindi, vederci lavorare ad un progetto che questa volta non sarà ‘calato dall’alto’, ricordando che è lei, Sindaco, il primo cittadino ed è tenuto a difendere tutti i cittadini di Paderno Dugnano, anche da enti terzi che non hanno l’onere e l’onore della gestione locale.
Pertanto riteniamo che sia ormai giunto il tempo per avviare il Tavolo Tecnico istituito dalla DGP n°469/09 del 18/5/09.
I cittadini vogliono risposte chiare e comprensibili, non ambiguità imperscrutabili
.
“Pane al pane e vino al vino. Tutto il resto viene dal demonio” diceva un Tizio a noi ben noto ed autorevole. Corretto?

Ing. Ferruccio Porati,
portavoce del CCIRM – COMITATO CITTADINI PER L’INTERRAMENTO DELLA RHO
MONZA.
CCIRM

IL CCIRM SOSTIENE L’INTERRAMENTO DELLA NUOVA TRATTA DELL’AUTOSTRADA RHO-MONZA, DALL’ATTACCO DELLA TANGENZIALE NORD, AD EST, FINO AL SUPERAMENTO DELL’ABITATO DI PADERNO/VILLAGGIO AMBROSIANO, AD OVEST.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.