Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Paderno Dugnano: Contento Aparone … contenti tutti

superman.jpg In un articolo apparso sul Il Giorno lo scorso Sabato 14/11/09 Marco Alparone ha fornito un resoconto del primo incontro del Tavolo Tecnico per la definizione di un piano alternativo al precedente progetto preliminare. Come noto, il nuovo studio in base a quanto richiesto dalla cittadinanza tutta, dovrebbe verificare la possibilità d’interrare il tratto padernese della nuova autostrada.

In teoria, in base a quanto comunicato all’ultimo momento, il tavolo tecnico in occasione dell’apertura dei lavori e quindi della prima seduta non avrebbe contemplato nemmeno l’ombra dei tecnici designati. O almeno, sicuramente non era presente il tecnico indicato dai comitati e associazioni cittadine, questo almeno se quanto riportato da Il Giorno corrisponde a verità. Scrive infatti Simona Ballatore: “Al tavolo, che si è svolto a Milano, hanno preso parte il sindaco Marco Alparone, il vicesindaco Gianluca Bogani, l’assessore provinciale al lavoro Giovanni del Nero, i vertici della società Milano-Serravalle, il capo di gabinetto del Provveditorato alle opere pubbliche e i TECNICI DEDICATI AL PROGETTO“.

Boh, a me personalmente risulta che l’Architetto Allegro, che è il tecnico di parte cittadina, non era presente, quindi o la giornalista si è sbagliata (mi sembra strano conoscendo la precisione di Simona) e in realtà i tecnici non erano convocati, oppure c’è qualcosa che non torna e non si capisce come mai dal tavolo è stato escluso un componente.

 In ogni caso, il sindaco Marco Alparone ha dichiarato: “Adesso lavoreremo insieme alla Provincia e ai cittadini per una soluzione condivisa e fattibile … il tavolo lavorerà con un nuovo indirizzo: quello dell’interramento”.
Bene, finalmente le cose si sono messe in moto e dai vari proclami contenuti nell’articolo in discussione, traspare la fiducia del primo cittadino in una positiva conclusione del progetto alternativo e una personale esposizione in tal senso.

Purtroppo, come al solito notizie positive e atti meritevoli vengono rovinati e avvelenati da dichiarazioni propagandistiche inesatte. Purtroppo questa è l’Italia (di destra e di sinistra), un paese in perenne propaganda elettorale e spesso sbilanciata sulle parole piuttosto che sui fatti concreti.
Per tale motivo, la frase (riportata anche in evidenza nell’articolo) “In un mese i risultati non avuti in due anni”, il sindaco poteva evitarsela. Stessa cosa per quella conclusiva: “…lasciamo agli altri l’esercizio delle parole orfane dei fatti.“.

Sempre per quanto mi risulta il Tavolo Tecnico era già stato stabilito e, almeno per quanto riguarda il Comune di Paderno, erano stati definiti anche i rappresentanti. Era solo da inaugurare e far partire. Contrariamente vorrebbe dire che in un mese Marco Alparone si è accorto che il progetto preliminare era una mastodontica porcheria, ha quindi preso per le ‘recchie’ Provincia e Serravalle e gli ha fatto notare l’errore, quindi ha proposto d’istituire il tavolo tecnico, ha redatto un protocollo d’Intesa, ha individuato i rappresentanti tecnici e inaugurato il tavolo. Tutto in un mese? Che dire, se così fosse .. Chapeau! Se in un mese è stato fatto tutto questo nell’arco dei prossimi quattro anni Paderno Dugnano dovrebbe essere in grado di ospitare le Olimpiadi o proporsi come capitale.

Scusi lo sfogo signor sindaco ma come ho già dichiarato la propaganda che sia di destra o di sinistra mi risulta indigesta. Comunque sia benvenga il tavolo tecnico e come ormai si usa dire: fatti e non parole.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.