Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Morto il terzo operaio rimasto ferito nell’esplosione all’Eureco

Purtroppo quello che nessuno avrebbe voluto sentire è accaduto. La terza vittima del rogo all’Eureco è l’operaio che avrebbe dovuto sposarsi e che, la resistenza alle gravi ustioni e ai numerosi interventi che stava subendo, manteneva alimentata una debolissima fiammella di speranza.

Salvatore Catalano avrebbe dovuto sposarsi il 20 novembre scorso con la sua compagna Antonella Riunno, la quale era arrivata a indirizzare una richiesta d’aiuto al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per poter comunque coronare un’unione già sicura e da tempo consolidata ma che non si poteva legalmente concretizzare in quanto il compagno non poteva essere risvegliato dal coma farmacologico.

Il nome di Salvatore Catalano, 55 anni si aggiunge così a quello di Sergio Scapolan, 63 anni, e Arun Zequiri, 44 anni nella triste lista delle vittime di quella che è stato il peggiore incidente sul lavoro della nostra città.

L’altro operaio ricoverato a Niguarda, Leonard Shehu, 37 anni, è sempre molto grave ma stabile, riferisce Niguarda. Persiste la prognosi riservata.

La notizia sul Corriere della Sera qui

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.