Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

L’orgoglio di essere Italiani

Telegiornale ieri sera. Da una parte la notizia dei funerali del primo caporal maggiore David Tobini, 28 anni, morto lunedì in Afghanistan in uno scontro a fuoco e quella di Federica Pellegrini nuovamente oro nei 200 che entra nella storia del nuoto.
Due storie completamente differenti e apparentemente distanti tra loro eppure hanno molti punti in comune: si tratta del sacrificio, della volontà, dell’esempio, dell’abnegazione, della serietà e di un’altra serie infinita di valori positivi che queste due storie portano con sé e che fanno grande il nostro paese.
Storie come quella tristissima del parà morto in Afghanistan che mi fanno sentire orgoglioso di essere Italiano.


Subito dopo, nello stesso telegiornale notizie di una politica continuamente in lotta. Comari che si azzuffano, si fanno dispetti, ripicche e passano il tempo a contarsi le pulci e lanciarsi accuse. Macchine del fango, corruzione, favoritismi, gioco delle parti e corsa al ‘cadreghino’.  Storie queste ultime che sicuramente non mi fanno sentire orgoglioso di essere Iitaliano.
A questo punto ho un sogno. Il sogno che la gente riesca a riappropriarsi della politica. La gente comune che i problemi li vive quotidianamente sulla propria pelle e che, in molti casi arriva anche a trovare delle soluzioni che per quanto semplici e banali, i soloni della politica di professione, troppo distratti da mire personali, non riescono più a vedere.

Ricostruire la politica dalla base con regole, idee e concetti nuovi, con la quale i baroni della politica da qualsiasi parte provengano, saranno prima o poi costretti a fare i conti. Molti movimenti spontanei come quello dei Grillini o altri analoghi che stanno nascendo potrebbero effettivamente iniziare a erodere il territorio considerato ormai di proprietà dai vecchi partiti. L’importante è crederci e lavorare uniti perché ciò possa avvenire. Perché un domani ascoltando interamente un telegiornale ci si possa sentire orgogliosi di essere Italiani dall’inizio alla fine.

4 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.