Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

L’amministrazione che cambia

Ultimamente mi sembra che l’amministrazione abbia sensibilmente modificato il modo di operare o quanto meno, rapportarsi alla cittadinanza. Si sta ormai andando verso il termine del secondo anno di mandato e strada facendo di fatti ne sono accaduti molti. Proprio in questo periodo, approfittando della necessità di verificare l’esportazione dei vari articoli sul nuovo blog mi sono trovato a ripercorrere la recente storia di Paderno Dugnano e confrontandola con i fatti più recenti ho colto un cambiamento significativo.

Siamo infatti partiti dalla censura nell’uso dei loghi del gonfalone comunale e nell’ignorare (quando non avversare) quanto proposto dai blog cittadini fino ad arrivare a quello che oggi mi sembra un nuovo modo di approcciare la comunicazione con la città e nell’amministrarla.

Attenzione che non sto parlando di rose e fiori o del raggiungimento di un livello supremo di amministrazione e comunicazione, ma semplicemente di un miglioramento tangibile.
Ovviamente immagino la levata di scudi da parte di chi sempre e comunque vuole interpretare al peggio, ma recentemente alcune decisioni e comportamenti dell’Amministrazione mi sembrano positivamente distanti da quelli del primo periodo.

Due anni fa sono quasi certo che un dietrofront su un argomento come quello del teleriscaldamento sarebbe stato inconcepibile. Lo stesso si può dire di una mutata attenzione nei confronti dei blog cittadini che ultimamente mi sembra vengono comunque regolarmente visitati e a volte anche ascoltati.

Anche alcune decisioni che si vogliono per forza bocciare a priori dimostrano comunque un rinnovato impegno o quanto meno l’esplorazione di soluzioni a favore dei cittadini, come per esempio il mercato di Calderara, l’ipotesi per quello al Villaggio, la riapertura del centro Falcone Borsellino o la cittadella dello sport.

Ora, senza scendere nei dettagli e vedendole da inguaribile ottimista, non si poteva certo pretendere di partire immediatamente a Calderara con un mercato di centinaia di bancarelle collocato nella posizione perfetta in grado di soddisfare le esigenze di ogni singolo abitante del quartiere. Come si dice; in alcuni casi l’importante è iniziare, poi si può sempre migliorare (si si anche peggiorare).

Anche il Centro Falcone e Borsellino, che  probabilmente per espletare tutte le preliminari azioni burocratiche per farlo partire a pieno regime avrebbe rischiato di rimanere chiuso per tutta l’estate, ha comunque riaperto.
Fossi uno degli anziani che ora può frequentarlo mi sentirei comunque parzialmente soddisfatto dalla possibilità di incontrarmi con altri cittadini al fresco senza dover andare al centro commerciale. Se poi mancano bevande fresche, salumi e panini non penso sia proibito organizzarsi per portarseli in compagnia. Anche questo potrebbe contribuire ulteriormente alla socializzazione.

La cittadella dello sport? L’idea è buona e i nomi coinvolti comunque importanti. Sarà un flop? Sarà un successo? Staremo a vedere e nel secondo caso, potrebbe comunque essere una ricchezza per la nostra città. La bocciamo subito a priori?

Due anni fa per ottenere la riparazione di una buca sul percorso degli alunni della scuola elementare DeMarchi, per riparare gli atti vandalici ai giardini di via Cesare Battisti o per sistemare il servizio di trasporto dei bambini ai centri estivi, ricordo lacrime e sangue.
Ora casualmente numerose segnalazioni anticipate dai blog cittadini hanno ottenuto considerazione e ricevuto pronta risposta.

Insomma, sicuramente tanto è ancora da fare ma forse oggi, complice anche il risultato delle recenti elezioni che hanno veicolato importanti quanto impietosi messaggi, mi sembra che l’atteggiamento dell’amministrazione nei confronti dei cittadini sia migliore di quello che si percepiva un paio di anni fa.

Vedremo nel proseguo se la tendenza percepita si confermerà o se anche quest’anno mi sono preso il consueto colpo di sole.

3 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.