Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

La mamma degli imbecilli ……

20140327_083609[1]‘Città videosorvegliata per finalità di sicurezza…’ questo o comunque qualcosa di simile è quello che riportano diversi cartelli posti in prossimità dei principali varchi di accesso al nostro territorio. Personalmente ho sempre avanzato il dubbio, mai smentito, che la rete di videosorveglianza della città sia inattiva o quanto meno, lo sia nella maggior parte delle installazioni. Se proprio vogliamo essere ottimisti, diciamo pure che sia quanto meno ‘lacunosa’.

A conforto di quanto sostengo il fatto che la maggior parte (se non la totalità) degli atti criminali e vandalici avvenuti nel corso degli ultimi anni sul nostro territorio siano rimasti impuniti, a partire dal danneggiamento dei parchi giochi, agli attentati al comando della Polizia Municipale, al rogo di diversi autoveicoli e così via.

L’unica notizia di funzionamento dell’estesa rete di videosorveglianza cittadina risale a più di un anno fa, quando grazie alle riprese di una delle telecamere, sembra siano stati intercettati un gruppo di  ‘pericolosissimi’ adolescenti che con scarso successo, avevano tentato di forzare il cancello di accesso a un’area comunale.

Insomma, il rimarcare la mancanza di un adeguato controllo territoriale serve a evidenziare come in tali condizioni sia lasciato ampio margine di manovra a teppisti e delinquenti di ogni genere. Come mostrato nell’immagine, la situazione della sicurezza territoriale a Paderno Dugnano è quanto mai sconfortante. Quello che dovrebbe essere un edificio da tutelare e recuperare dal punto di vista della legalità perché già pesantemente violato a livello nazionale dalla famosa riunione dei capi delle ‘ndrine locali e ora sede nientedimeno che dell’associazione dei carabinieri in congedo, viene lasciato come vittima indifesa all’azione dei soliti imbecilli che ne deturpano la facciata.

Solo pochi mesi fa nella medesima posizione era comparso uno sgorbio pittorico poi rimosso e ora, a sfregio della legalità, del decoro e del rispetto delle regole, gli imbrattatori locali, apparentemente indisturbati hanno riproposto la loro sfida alle istituzioni, che come avvenuto nel corso degli ultimi cinque anni continuano a nascondersi dietro il loro assordante silenzio.

Come avvenuto con gli attentati al comando della Polizia Locale, Paderno Dugnano negli ultimi cinque anni sembra essere diventata la patria ‘dei  bis’. Insomma sembra essere particolarmente difficile imparare dagli errori confidando nella bassa probabilità statistica che un evento eccezionale possa ripresentarsi per due volte di seguito con le medesime modalità. In definitiva, l’attuale giunta più che sul buon governo sembra puntare sulla fortuna. Visti i risultati e in previsione delle imminenti elezioni Amministrative mi permetterei di suggerire un deciso cambio di strategia.

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.