Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Interrogazione Via Arborina, aperto il TotoRubagotti

Anche Paderno Ha il suo aereoporto, comodamente servito dalle Ferrovie Nord. Scorcio della nuova Via Arborina.

 

La lista civica locale ‘Insieme per cambiare‘ ha presentato un’interrogazione sui “BRUTTI LAVORI di riqualificazione di via Arborina e via IV Novembre“.

Nello specifico la lista chiede ai referenti istituzionali:

  1. Relativamente a Via Arborina: Perché è stata realizzata una variante rispetto alla sistemazione illustrata pubblicamente alla cittadinanza? Perché non è stata data comunicazione ai Consiglieri Comunali e soprattutto ai Commissari delle Commissioni Territorio e Servizi, come promesso dall’Assessore Tonello nella seduta di Commissione dell’8 febbraio 2016?
  2. Relativamente a Via IV Novembre: Perché non è stata ripristinata la pista ciclabile con la pavimentazione precedentemente esistente? Chi avrebbe dovuto ripristinare lo status quo ante? E se previsto il ripristino, chi lo deve realizzare e con quale tempistica?

L’iperattivo Gianni Rubagotti in un commento ha anticipato la possibile risposta istituzionale:

Gianni N Rubagotti

La domanda da fare è un’altra perché è chiaro che alla 1 Andrea Tonello risponderà che andava rimessa la fermata dell’autobus che non c’era nel progetto. Bisogna chiedere come è possibile che nel progetto presentato alla città non ci fosse quella fermata. Era legittimo per chi lo vedeva dare per scontato che fosse spostata. Quello stesso rendering prevedeva inoltre un parco aperto ai cittadini dove c’è quello delle elementari: credo sia una bufala, fatta per ammorbidire il fatto che anche in quel progetto gli alberi diminuivano. Ma posso essere smentito. Ripeto: la domanda che io farei è perché è stato mostrato alla città un progetto con errori così grossolani e, da quanto ho capito, nessuno ha comunicato le correzioni.

Quanto alla 4 novembre mi sembra che verrà risposto che è una misura per risparmiare e la pista ciclabile attuale consente alle bici di circolare.

Vediamo se ho previsto bene.

Insomma, la sfida è aperta, partecipazione libera fino alla risposta ufficiale dell’Assessore Tonello.

Aggiungo una nota personale all’attuale costituzione delle vecchie piste ciclabili di Paderno Dugnano realizzate con cordoli e sampietrini. Personalmente le volte che ho avuto modo di utilizzarle e incrociare altre bici provenienti in senso opposto ho sempre dovuto guardarmi dai pericolosi cordoli di separazione in quanto, se toccati dalle ruote, rischiano di funzionare da ‘binari’ impedendo eventuali uscite laterali e rischiando di provocare cadute (per di più sulla sede stradale). Meglio sarebbe stato ipotizzare dei dislivelli a cuneo permettendo comunque eventuali ‘fughe’ A volte l’estetica non è tutto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.