Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Inceneritore:da Bogani doppia conferma

Un piccolo articolo su Il Notiziario oggi in edicola che riporta alcune dichiarazioni del vicesindaco Gianluca Bogani, racchiude la drammaticità dell’evoluzione della vicenda Inceneritore a Paderno Dugnano e conferma sia quanto da sempre Giovanni Giuranna grida alla città dal proprio blog, sia quanto io da questo ho cercato di denunciare: il rischio inceneritore al Villaggio Ambrosiano non è affatto scongiurato e, intorno ad esso aleggia forte e sospetta la puzza di bruciato.

Leggendo quanto contenuto tra le righe, l’articolo lascia intuire che probabilmente qualcosa si è mosso e sicuramente non in una direzione favorevole alla città. Se non si tratta di una dichiarazione di resa poco ci manca, ma alcuni passaggi dell’articolo come ‘…qualcuno remi contro per impedire che la minacciosa prospettiva sia definitivamente rimossa’ e, ancor peggio ‘…si ha la sensazione che si voglia favorire il privato‘ o ancora ‘Certo è che il Comune la sua parte l’ha fatta’, lasciano ben poco spazio alla fantasia.

Sono dichiarazioni forti e qualche cosa deve averle motivate se si è cercato fino ad ora di rimandarle dichiarandosi sempre certi che la vicenda fosse stata definitivamente chiusa con la revoca del permesso ad edificare nell’area Ex. Tonolli

Del resto, come mai una società privata che continua a investire in integrazioni a una documentazione rilevata abbondantemente lacunosa, che avrebbe permesso in numerose occasioni di bocciare definitivamente il progetto, continua a ricevere proroghe e ascolto in Provincia e in Regione. Qualcosa non torna e ripetutamente da questo blog l’ho fatto notare:

Inceneritore….a qualcuno piace caldo

Tre per uno

Inceneritore: L’ovvio? Spesso non lo si vuole vedere ed è difficile descriverlo

Non vorrei a questo punto che, come per la Rho-Monza, si sia lasciato trascorrere tempo prezioso precludendosi la possibilità di realizzare azioni che ora non sono più perseguibili.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.