Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Gramsci, la scuola continua a fare acqua

Al posto della scuola costruiamo abitazionie
Con l’introduzione dei complessi scolastici si aggiunge una nuova mazzata al pianeta scuola

Stando alle comunicazioni fatte circolare questa mattina da alcuni genitori sembra si siano verificati nuovi problemi di allagamento nelle aule della scuola media Gramsci, il cui tetto era stato rifatto nell’ormai lontano 2010. Sembra quindi che siano bastate le piogge consistenti degli ultimi due giorni per allagare nuovamente le aule e costringere a sistemazioni d’emergenza, per non interrompere l’attività didattica.

Già tempo fa in occasione di un altro episodio simile nella medesima scuola, il Blog Padernoforum aveva sollevato alcuni quesiti che evidentemente non hanno ancora trovato risposta:

– Ma l’amministrazione non dovevano far riparare tutti i lavori malfatti?

– L’assicurazione della ditta incaricata dell’appalto è stata interpellata?

– Le penali per i lavori male eseguiti erano previste?

– I direttori dei lavori dell’amministrazione non rispondono dello scempio?

Possibile che dopo quasi tre anni la situazione appaia sostanzialmente immutata e le legittime domande poste a tempo debito non abbiano ancora ricevuto una risposta soddisfacente?

Quello dell’acqua non sembra comunque essere l’unico problema della scuola in questione che sia a causa dei frequenti allagamenti, sia a causa della normale usura, sembra condividere con altre scuole cittadine il problema della fornitura di nuovi arredi, in sostituzione di quelli ammalorati. Sembra che la richiesta sia già stata da tempo inoltrata dai dirigenti scolastici ai competenti uffici comunali, ma ad oggi non si hanno ancora notizie certe ne sulle tempistiche ne sulla possibilità di soddisfare completamente le domande.

Forse sarebbe arrivato il momento di iniziare a fornire qualche risposta e soprattutto, risolvere definitivamente problemi che si stanno protraendo da troppo tempo e per i quali qualcuno le responsabilità dovrà pur averle.

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.