Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Gradimento del servizio di refezione scolastica: risultati parziali e futuri sviluppi

sondaggio_calderaraAlcune settimane fa, a seguito di alcune lamentele relative alla qualità del servizio di refezione scolastica che, in veste di partecipante al Consiglio didattico del I° circolo, mi sono state rivolte da alcuni genitori , avevo deciso di avviare un piccolo questionario per raccogliere ulteriori segnalazioni in merito.
I risultati del questionario sul gradimento del servizio di refezione scolastica fin qui raccolti, anche se non numerosissimi, hanno già fornito alcune indicazioni interessanti.
In particolar modo i problemi maggiori sembrano concentrarsi  all’elementare De Marchi del I° circolo didattico, mentre gli utenti più soddisfatti sembrano essere quelli della scuola Mazzini.

Domanda:  Soddisfatto del servizio erogato?

TOT  Risposte al 23/01/2013 => 17
Si  7 (5 Mazzini 1 de Marchi 1 Fisogni)
No 4 (1 Mazzini 3 De Marchi)
Abbastanza  6 (Mazzini Allende)


In generale, per quanto riguarda l’indicazioni dei punti sui quali si potrebbe lavorare per migliorare ulteriormente il servizio, è stata indicata la riduzione degli sprechi, l’innalzamento della qualità del cibo servito e la quantità.
Il discorso sprechi è piuttosto complesso, come scrivevo nel post di presentazione del questionario ed è strettamente legato alla qualità del cibo, che come confermato dalle risposte ricevute sembra essere piuttosto bassa. Un cibo gradito o appetibile viene consumato e non avanzato. Questa quindi potrebbe essere una prima soluzione facilmente perseguibile per diminuire scarti e sprechi.
Su cosa si potrebbe intervenire per migliorare ulteriormente il servizio?

Qualità 8
Quantità 4
Riduzione sprechi 10

Tra le indicazioni di scarsa qualità del cibo distribuito al primo posto viene indicata la cottura. Soprattutto i cibi arrivano freddi e alcune tipologie come pollo e pesce presentano una cottura inadeguata, presentandosi generalmente poco cotti. Anche la presentazione non sembra essere delle migliori e motivo di rifiuto da parte dei bambini. Ora non è che i pasti debbano essere serviti impiattandoli da chef, ma qualche piccolo accorgimento potrebbe cambiare l’aspetto ospedaliero di un trancio di pesce o una coscia di pollo in qualcosa di più gradevole.
Un esempio l’ha fornito un genitore della scuola Mazzini che si è dichiarato ‘Abbastanza’ soddisfatto del servizio erogato:
Nonostante l’educazione alimentare che viene data in casa, purtroppo molti bambini non amano le verdure e di conseguenza non le mangiano nemmeno a scuola. Suggerirei magari di proporle in maniera diversa, magari con dei centifugati, passati di verdura, abbinati alla pasta (sughi a base di verdura).”

Se abbastanza o non soddisfatto perchè

Cibi Freddi o scotti 5
Presentazione 5
Cibi Insipidi  4
Tra le altre indicazioni fornite, nella graduatoria dei cibi meno graditi il posto d’onore spetta alla frittata della quale sono state fornite descrizioni terrificanti, seguita a ruota dal pollo che spesso si presenta poco cotto  e a chiudere, pesce e fagiolini che sembrano essere perennemente afflitti da un aspetto triste e desolato.
Altre osservazioni hanno riguardato la frutta che per consistenza oltre ad essere fredda sembra avere consistenza marmorea e il the della merenda che ha sapore ‘saponato’ mentre, sempre per quanto riguarda la merenda, sembra sia stato ripetutamente segnalato che generalmente i budini vengono respinti.
Insomma, sul fatto che ci sia qualcosa da sistemare nel servizio di refezione scolastica, anche considerato il costo del servizio e l’elevata quantità di scarti, è indubbio. Lo strumento del questionario sembra essersi dimostrato una buona soluzione per agevolare la partecipazione dei genitori e, la raccolta di utili indicazioni. Per tale motivo, durante l’ultimo Consiglio del I° Circolo Didattico si è deciso all’unanimità di trasformare l’iniziativa lanciata da questo Blog in un’azione più estesa e strutturata, distribuendo un analogo questionario a tutti gli alunni delle scuole del I° circolo didattico: elementari De Marchi e Curiel, scuole dell’infanzia Tunisia e Battisti.
Sono sicuro che dall’iniziativa usciranno molti dati utili a comprendere meglio le esigenze degli utenti, si potranno raccogliere utili suggerimenti e finalmente, individuare i punti sui quali agire per risolvere alcuni dei problemi sui quali da tempo si sta disquisendo.
Nel frattempo il questionario del blog rimane attivo fino alla fine del mese per chi volesse aggiungere il proprio contributo a quelli già raccolti.

4 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.