Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Comunicato stampa del Comitato per l’interramento della Rho-Monza

Ricevo e volentieri pubblico il comunicato ufficiale distribuito questa sera dal Comitato Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza (CCIRM), relativo all’importante risultato ottenuto oggi dalla mozione presentata dall’esponente locale del Movimento 5 Stelle Silvana Carcano (QUI).

La mozione è infatti passata oggi all’unanimità in Consiglio Regionale
della Lombardia.

COMUNICATO CCIRM

E’ stata oggi discussa in Consiglio Regionale la mozione sul tema Rho-Monza  di cui la promotrice è stata la padernese Silvana Carcano del Movimento 5  stelle.

L’’azione è stata sostenuta all’’unanimità da tutte le forze politiche del  Consiglio Regionale ed impegna la Giunta lombarda:

– a proseguire con i tavoli di confronto con enti locali e ministero  coinvolgendo anche i consiglieri regionali del territorio

– a sollecitare il ministero competente affinché individui soluzioni non  impattanti per i territori e i cui eventuali costi aggiuntivi siano  sostenuti con disponibilità nazionali.

Le “soluzioni non impattanti” non sono certo il “ponte faraonico”, la  “galleria fonica” o le 14 corsie a cielo aperto su viadotto che si snodano  fra case, scuole, centri pediatrici, parchi e aree protette. Pertanto, bene  lo sblocco dei finanziamenti su Baranzate annunciati la scorsa settimana, ma
altrettanto bene questa posizione della Regione Lombardia che non avalla  l’’asfaltatura della vita dei cittadini colpiti dal progetto “Serravalle”, da  Paderno Dugnano fino a Bollate.

“La salute non ha prezzo”: lo diciamo da sempre con forza e lo ha ribadito  anche ieri il Ministro della Salute, Lorenzin: “Non fare ammalare i sani,  ecco la nuova sfida della medicina e di una società avanzata”. Cerchiamo di  restare nel gruppo delle società avanzate. Concetto ribadito anche dalla  capogruppo a 5 stelle Carcano in Aula, quando ha chiesto di dare un  significato concreto alle parole di un Ministro della Repubblica Italiana,  ricordando che non si fa prevenzione costruendo un’autostrada a 14 corsie  che danneggerà la salute dei cittadini del nord Milano.

Applaudiamo a questa convergenza di tutte le forze politiche lombarde presenti in Consiglio: si realizza, così come auspicato durante l’’incontro  padernese dello scorso venerdì, un’’unità d’’intenti che pone al centro della  discussione i cittadini, i loro diritti e la qualità della loro vita, come  beni preminenti rispetto a qualsivoglia infrastruttura, smentendo, di fatto,  l’’ennesima riproposizione della tesi dell’’inevitabilità del “sacrificio di  pochi per il bene (quale?) di molti (chi?)”.

Oggi l’’ostinata intransigenza di miopi linee di condotta, a cui personaggi  come l’’assessore provinciale De Nicola (da cui stiamo ancora aspettando  l’applicazione della mozione del Consiglio Provinciale del 1 dicembre 2011),  o l’ex assessore regionale ai Trasporti Cattaneo (ora presidente del  Consiglio Regionale) ci avevano abituato, viene clamorosamente smentita e  battuta con un verdetto democratico che non lascia spazio a dubbi. Ormai  anche in Regione Lombardia quel progetto di Rho-Monza viene riconosciuto  come sbagliato, inopportuno, impraticabile.

Non è, comunque, il momento di darsi alla pazza gioia e a facili proclami:  oggi i cittadini incassano una vittoria morale che fa ben sperare per il  futuro. Sta alla politica, che oggi ha votato tutta compatta a livello  regionale, dare corpo alle aspettative del territorio e non lasciare che  questo sia un episodio isolato. Da quanto accaduto oggi si può certo  ripartire anche in Lombardia per costruire un’’infrastruttura moderna, di  livello mondiale, esempio virtuoso di civiltà per noi e per chi verrà dopo  di noi.

P.S: A breve, sul nostro sito http://interramento.padernesi.com/joomla/, il  video con il momento della votazione e il testo completo della mozione

a questo link
http://rho.milanotoday.it/bollate/autostrada-rho-monza-intervento-carcano.html
gli interventi in aula.

CCIRM

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.