Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Comunicato stampa CCIRM sull’audizione in provincia

copia4-di-logo-ccirm-copia-150×1501.jpg

Oggi è stata una giornata importante per chi lotta a favore dell’interramento della Rho-Monza. Nel pomeriggio infatti, si è svolta in Provincia l’audizione del Comitato dei Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza e dell’Architetto Fabrizio Allegro, che hanno avuto la possibilità di contestare i risultati presentati dalla società incaricata da Serravalle, durante l’assemblea (senza possibilità di replica da parte della cittadinanza) tenuta recentemente in aula consiliare. Dalle parole di Ferruccio Porati, portavoce del CCIRM sembra che la giunta padernese, sostenuta da altri rappresentanti provinciali del PDL e dai consiglieri di opposizione Gatti e Casati abbia decisamente ripreso posizione a favore della cittadinanza. Insomma, l’unico irriducibile si è dimostratoancora una volta  il Generale ‘Caster’ De Nicola. In particolare, il sindaco Alparone, autore secondo il comitato di qualche bella stilettata,  ha esplicitamente ribadito il rifiuto del progetto preliminare approvato alla scorsa conferenza dei servizi, esortando il De Nicola a dar prova di saper fare altro rispetto a quel progetto. Insomma, oltre alla ribadita e ferma posizione del sindaco a sostegno dell’interramento a fianco dei cittadini, il sostegno politico all’interramento della Rho-Monza ha visto ancora una volta concordi tutte le fazioni politiche e ha ottenuto il sopralluogo della Commissione Trasporti, a Paderno Dugnano, sui luoghi dove verrebbe costruita la nuova Rho-Monza, per la mattina del prossimo 25 maggio. Lasciamo quindi volentieri spazio al comunicato stampa del CCIRM (Comitato dei Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza:

CCIRM

COMITATO CITTADINI PER L’INTERRAMENTO DELLA RHO MONZA

www.padernesi.com

COMUNICATO STAMPA DEL 12 Maggio 2010

AUDIZIONE PRESSO LA COMMISSIONE TRASPORTI DELLA PROVINCIA DI MILANO

c.a.

redattori responsabili delle
testate locali rappresentative
Paderno D.no/Provincia

Si è svolta oggi pomeriggio, presso la sede della Provincia di Milano, in via Vivaio 1, l’attesa audizione presso la Commissione Trasporti, presieduta dal cons. Gelli. Il Comitato dei Cittadini per l’Interramento dellla Rho-Monza (CCIRM), rappresentato dal tecnico arch. F. Allegro e dal portavoce, ing. F. Porati, hanno potuto esporre una serie di diapositive con cui si è voluto difendere il progetto dell’interramento, portando alla conoscenza dei membri della commissione una serie di dati tecnici, economici, progettuali incongruenti e migliorabili, volendolo; mostrando come, di fatto, ciò che è stato prodotto in questo anno di lavori tecnici, non è stato considerato e non lo si vuole considerare.

Il diniego a tutto è stato ribadito, ancora una volta, dall’assessore provinciale ai Trasporti, G. De Nicola, il quale è assolutamente sensibile alle esigenze dei trasportatori e dei costruttori (chi poi l’ha detto che materialmente l’appalto sarà a vantaggio di un’impresa italiana?) che dovrebbero edificare, secondo il suo intendimento, il muraglione di due chilometri su cui alloggiare la nuova autostrada, ma che non ha dato alcun cenno di interesse ai problemi veri dei residenti padernesi, se è vero, come è vero che le conclusioni sulle opere per “salvaguardare” la salute dei cittadini previste per Paderno si limitano all’allungamento (fino a 600 mt., presumibilmente in direzione Villaggio Ambrosiano) della galleria fonica (che è stato dimostrato in aula non essere efficace allo scopo) e del riporto, in questo progetto Rho-Monza, di misure di mitigazione fonica, originariamente previste per la Milano-Meda in via Quercia e via Rosselli. Niente di specifico, niente di veramente efficace, niente che possa dirsi “innovativo” rispetto a quanto sapevamo un anno fa.

L’assessore è stato incalzato dalle sollecitazioni dei consiglieri Marcora, Casati e Gatti ed qualche bella stilettata è stata sferrata anche dal sindaco Alparone, il quale, in un intervento politico, dopo essersi rivolto alle responsabilità della precedente giunta provinciale, ha esplicitamente ribadito il rifiuto del progetto preliminare approvato alla corsa conferenza dei servizi, esortando il De Nicola a dar prova di saper fare altro rispetto a quel progetto.

Dopo un intervento anche del sindaco di Novate e dell’assessore all’urbanistica, per una criticità di rilievo per il proprio Comune, il colpo di scena finale e gradito è stato il pronunciamento del consigliere Capodici (PdL), il quale è intervenuto esortando ancora l’assessore De Nicola a considerare sotto un altro punto di vista la questione, perché va bene aver presente un po’ tutte le problematiche dei trasporti, ma è dovere di chi ci amministra guardare in primo luogo alla salute di tutti i cittadini.

Su azione del consigliere Casati e degli altri consiglieri, con l’assenso del Presidente della commissione Gelli e la conferma del sindaco Alparone circa l’ospitalità, è stato concordato il sopralluogo della Commissione Trasporti, a Paderno Dugnano, sui luoghi dove verrebbe costruita la nuova Rho-Monza, per la mattina del prossimo 25 maggio.

Tutto sommato, a parte l’ostinata intransigenza dell’assessore De Nicola, che ha anche provocato reazioni da parte del pubblico padernese anche oggi presente, si sono viste diverse voci di dissenso rispetto al progetto preliminare approvato, in modo trasversale rispetto agli schieramenti politici.

Continuano, a maggior ragione, le iniziative programmate, sia il censimento che le azioni dimostrative, per sensibilizzare ulteriormente cittadini e mezzi di informazione, per ricordare all’assessore De Nicola che Paderno Dugnano deve essere rispettata.

Ing. Ferruccio Porati,

portavoce del CCIRM – COMITATO CITTADINI PER L’INTERRAMENTO DELLA RHO MONZA.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.