Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Agitazione intorno alla Rho-Monza

Dopo gli ultimi e ripetuti appelli lanciati dal Comitato dei Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza (CCIRM) che in più occasioni ha chiesto all’Amministrazione Comunale di prendere definitivamente posizione e agire di conseguenza in modo finalmente deciso e con atti concreti, la risposta sembra essere finalmente arrivata.

 In base a quanto riportato da un articolo su Il Giorno di oggi il sindaco Marco Alparone ha infatti dichiarato che ora ‘Servono atti forti’ e che, grazie ai primi atti concreti di Serravalle verso la realizzazione scellerata del progetto preliminare è ora possibile adire per vie legali.

Su quest’ultima affermazione invero, leggendo che tra gli atti concreti (e probabilmente irregolari) di Serravalle che si vuole andare a impugnare c’è anche il fatto che il Comune non è stato a suo tempo avvisato dell’approvazione del preliminare da parte di Anas mi viene un dubbio: non è che tale atto fosse già a suo tempo sufficiente per chiedere l’annullamento degli atti???

Già all’epoca era stato evidenziato su questo stesso blog come la repentina e arbitraria chiusura del tavolo tecnico con successiva approvazione del progetto peggiore, fosse sembrata quanto meno irregolare.
In ogni caso, ben venga l’improvvisa ripresa a diversi livelli delle attività direttamente o indirettamente connesse alla vicenda Rho-Monza.

In tal senso ricordiamo che domani, 10 febbraio ore 16, presso la sede della Regione Lombardia a Milano, via Fabio Filzi 29, è prevista l’audizione del comitato CCIRM presso la V Commissione Territorio della Regione Lombardia alla quale siete tutti invitati a partecipare.

Altro appuntamento dedicato alla vicenda Rho-Monza è quello in sala Consiliare di Paderno Dugnano sabato 12 febbraio, ore 21, con l’assemblea sul tema interramento indetta dalla Lega Nord. Insomma, che sia la primavera o l’ipotesi di elezioni anticipate, sembra comunque che la risposta alla domanda – “o con il comitato o contro il comitato” – sia decisamente orientata alla prima collaborativa opzione.

Staremo a vedere.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando il nostro sito web si acconsente all'utilizzo dei cookies anche di terze parti Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.