Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Beneplacito del prefetto di Milano all’osservatorio contro le infiltrazioni mafiose proposto da alcuni sindaci del Nord Milano

La proposta per la costituzione di un osservatorio permanente contro il fenomeno dell’infiltrazione della ‘ndrangheta nei Comuni del milanese, che il sindaco di Paderno Marco Alparone, insieme alle colleghe Stefania Lorusso di Bollate e Franca Rossetti di Senago avevano proposto a seguito degli eventi malavitosi che avevano coninvolto i Comuni del Nord Milano, ha ricevuto il beneplacito del Prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi.

I tre primi cittadini, sostenuti da numerosi colleghi dei comuni limitrofi avevano infatti sottoposto l’idea dell’osservatorio al Prefetto il quale, come riportato oggi da Simona Ballatore su Il Giorno, ha risposto con una missiva nella quale dichiara: “Nell’apprezzare la proposta di un più stretto contatto istituzionale per rafforzare l’attività di prevenzione del fenomeno criminale, confermo la  mia disponibilità a ogni forma di proficua collaborazione a livello locale“, proponendo contestualmente una seduta del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica dedicata al tema.

Insomma, a seguito dei gravi fatti malavitosi che si sono consumati sul nostro territorio, la risposta tempestiva, ‘forte’, anche se frammentaria di tutte le forze politiche ha portato a una reazione immediata e al rinforzo delle difese necessarie a contrastare il fenomeno mafioso.

Nel frattempo i tre sindaci promotori della proposta hanno continuato a ricevere adesioni da parte di altri colleghi dell’hinterland, premessa questa per la  costituzione di un’ampia rete intercomunale che possa rendere sempre più difficile, se non impossibile, l’infiltrazione mafiosa nelle attività pubbliche e private del Nord Milano.

La reazione delle istituzioni dovrebbe comunque essere sostenuta e rafforzata da quella dell’intera cittadinanza, chiamata quanto meno a informarsi costantemente sul fenomeno mafioso e mantenersi all’erta. Ovviamente, a chi è concesso, il compito di informare sullo stesso fenomeno e sulle sue evoluzioni.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *