Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Rho-Monza: l’odore di bruciato si fa sempre più forte

Oggi voglio dare evidenza al legittimo sfogo che Ferruccio Porati, portavoce del Comitato Cittadini per l’Interramento della Rho-Monza ha voluto diffondere in commento alla consueta rassegna stampa dedicata alla Rho-Monza. Si tratta di uno sfogo che condivido in pieno e che già altre volte a titolo personale ho avuto modo di esternare da questo Blog. L’intera vicenda Rho-Monza puzza di marcio dall’inizio alla fine e se già ancora prima di iniziare a scavare, stanno venendo a galla tante e tali magagne, tremo al pensiero di cosa possa uscire sulla lunga distanza.

Anzi, credo proprio che sia stato il sensibile aumento delle tempistiche, magari favorito anche dalla strenua resistenza dei cittadini e dei comitati che hanno ‘smosso’ le acque, che ha favorito il cedimento di alcune maglie della rete che era stata eretta a protezione delle trame più nascoste dell’intera vicenda e che ora, iniziano a lasciar passare notizie sempre più inquietanti, alla luce delle quali, come fatto da Ferruccio, possono essere interpretati e reinterpretati alcuni dei recenti fatti  che riguardano la riqualificazione della tratta incriminata

Se dovesse corrspondere al vero vorrei evidenziare la parte relativa ad alcune esternazioni  attribuite al primo cittadino e relative alla messa in dubbio dell’autorità e competenza di quanto dichiarato dall’eminente Dott. Crosignani. Spero che le notizie si rivelino infondate, altrimenti, anche in questo caso si può capire perchè l’appello lanciato da Giovanni Giuranna dal suo blog affinchè l’intervista del dott. Crosignani venisse condivisa sul sito comunale, sia rimasta inascoltata. Lascio comunque di seguito spazio alle importanti considerazioni di Ferruccio (dopo il salto):

Buongiorno a tutti.
Eccovi la rassegna stampa di oggi.
 
si respira un pò di tensione intorno al progetto Unacoop. Incompleto o no, “disegno”  o no, quel progetto andava pubblicizzato lo scorso anno, almeno per dire che esisteva un’idea controcorrente e più economica e dare nuovo impulso alla lotta per l’interramento, già da prima della conferenza dei servizi di Aprile 2010. L’aver taciuto non fa altro che generare dubbi in chi legge. Così come sconcertante è, da un altro verso totalmente extra padernese, apprendere che la società esclusa dalla gara (cioè quella che ha vinto il ricorso per la riammissione) risponderebbe al nome di CONDOTTE, cioè, se confermato, e correggetemi se sbaglio, sarebbe quella società che ha presentato il piano di fattibilità in project financing per la realizzazione del tunnel sotto Milano! Ma capite? Se tutto fosse vero, qualcuno avrebbe voluto escludere dalla gara una società che, in caso di miracolo, ha tutte le competenze per fare il tunnel! Come si fa a non gridare al complotto e ad augurarsi che un magistrato ci guardi dentro al più presto in questa storia della Rho-Monza?
 
Sul blog http://www.padernoforum.blogspot.com/ (e rimango esterrefatto) si riporta che sarebbero stati sollevati dubbi da parte del sindaco Alparone circa le affermazioni del dott. Crosignani sulla salute.
 
Inviterei il dott. Crosignani, pertanto, a leggere e prendere atto di quanto riportato alla pagina web indicata http://padernoforum.blogspot.com/2011/03/cosa-fa-la-giunta-alparone-conferenze.html ed a far avere a noi, a Carlo Arcari (che ha scritto il pezzo) e al sindaco Alparone le sue osservazioni.
 
Personalmente al dottor Crosignani va tutta la stima mia e di tutti cittadini che, nel corso degli anni ed in varie  occasioni, hanno potuto apprezzare la sua competenza e la sua umanità. Non voglio aggiungere altro perchè ho già detto tutto. Oggi sono molto triste: non si può sollevare alcun dubbio sul dottor Crosignani. 
 
Abbiamo bisogno di chiarimenti per non urlare di indignazione.
 
Ing. Ferruccio Porati
______________________________

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Per vedere quali cookie utilizziamo leggi l'informativa. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul sito si acconsente all'uso dei cookie. Modifica impostazione dei Cookie
Hello. Add your message here.